Roma – Max Biaggi l’aveva pronosticato: <<Schumacher corre in moto? Fatti suoi. Se ha voglia di rompersi le corna a 40 anni faccia pure. La moto è un hobby pericoloso per chi non c’è mai andato>>. Profezia o jattura, per dirla alla siciliana?
Diciamo semplice coincidenza, ma fatto sta che ieri Il tedesco è stato protagonista di una brutta caduta mentre provava una moto, sul circuito di Cartagena, vicino a Murcia.
Secondo l’edizione on-line del quotidiano spagnolo Marca l’ex ferrarista sette volte campione del mondo di Formula 1 è caduto a 200 km/h durante un test sbattendo la testa sul selciato e perdendo conoscenza.
Trasportato velocemente all’ospedale Virgen de Arrixaca dove è stato sottoposto ad un controllo che ha escluso complicazioni, Michael, che lamenta solo dolori al collo e al polso destro, è stato comunque dimesso in giornata stessa.
<<Sono caduto nel corso di una prova a Cartagena e sono andato in ospedale come misura precauzionale – ha poi spiegato l’ex ferrarista sul proprio sito web (www.michael-schumacher.de) – I test medici sono andati nel miglior modo possibile, così ho lasciato l’ospedale e sono tornato a casa>>, ha detto, senza fornire ulteriori dettagli sul suo stato di salute.
Da quando ha posto termine, nel 2006, alla propria carriera di pilota automobilistico, Schumi partecipa regolarmente ad alcune gare di motociclismo, quest’anno dovrebbe partecipare al campionato tedesco Superbike Idm. (ore 11:00)