Rio de Janeiro – Annuncio choc dal Brasile: Adriano ha deciso di lasciare (momentaneamente?) il calcio.
Adriano, rimasto in Brasile per tentare di riprendersi dalla depressione dovuta ad una storia d’amore finita male, si è presentato di fronte ai giornalisti per assicurare «di non aver pianificato un immediato ritorno in Italia dove non si sente felice.
<<Non so se smetterò di giocare, uno, due o tre mesi. Voglio riflettere sull’evoluzione della mia carriera. Non sono felice in Italia, io resto in Brasile con i miei amici e alla mia famiglia – ha dichiarato l’ex “imperatore” – Ho fatto tutto ciò perché non ero soddisfatto. Tutti hanno diritto di essere felici sul lavoro. E io in Italia ero infelice. Voglio ripensare la mia carriera. Vorrei spiegare cos’è successo negli ultimi giorni, dopo tutto quello che hanno sbattuto sui giornali – ha detto il fuoriclasse, che si è presentato alla conferenza stampa in bermuda e infradito – Tutto quello che ho fatto è stato pensato e meditato. Ne ho parlato con la mia famiglia, con i miei amici e con il mio agente. Quello che faccio lo sto facendo pensando alla mia felicità. Non ho niente contro l’Inter, è solo che non mi piaceva vivere in Italia. Sentivo troppa pressione, e di pressione ne ho dovuta sopportare troppa da quando ho 18 anni. C’è gente che non potrà capire, è una situazione spiacevole>>. Quanto ai suoi rapporti con l’Inter e il presidente Moratti il calciatore ha dichiarato: <<Per me Moratti è come un padre, ma questa è una scelta di vita – ha proseguito Adriano – Non so cosa succederà in futuro, per ora non voglio pensarci. Il mio agente andrà in Italia a risolvere il problema. Chi è intelligente capirà la mia decisione. Non sono malato – ha concluso l’ex Imperatore – Adriano non è morto, lo stavano ammazzando>>. (ore 11:45)