La Palma (Canarie) – E’ stato acceso alle Canarie il più grande telescopio al mondo nato per catturare le catastrofi cosmiche.
Situato sull’isola di La Palma alle Canarie ad un’altezza di 2.200 metri sulla cima del vulcano Taburiente è stato costruito grazie alla collaborazione dell’Istituto nazionale di fisica nucleare, dell’Istituto nazionale di astrofisica e delle università di Padova, Siena e Udine. Il telescopio è il gemello di un altro già esistente, Magic I, acceso nel 2003. Ognuno è dotato di uno specchio di 17 metri di diametro , quindi il più grande di questo tipo finora realizzato.
Entrambe gli apparecchi sono stati concepiti, dicevamo, per raccogliere la radiazione gamma generata da eventi cosmici catastrofici. A tal fine sono impegnati anche alcuni satelliti tra cui il satellite Agile dell’agenzia spaziale italiana Asi. Quando gli osservatori spaziali avvistano i “gamma ray burst”, cioè i lampi di raggi gamma, il segnale viene trasmesso ai due Magic dell’Isola di Palma i quali in trenta secondi puntano i loro specchi per indagare meglio la fonte. (ore 11:04)