varsavia – Per il bicentenario della nascita (1 Marzo 1810), il 2010 sarà l’anno di Fryderyk Chopin. Lo ha proclamato il Parlamento polacco che ha deciso di celebrare l’evento in grande stile. Saranno organizzati in tutto il mondo (anche in Italia), ma in particolare in Polonia e a Varsavia, grandi eventi di musica, arti visive, teatro, cinema, convegni. Le manifestazioni si apriranno dal 21 Febbraio. 
Fryderyk Franciszek Chopin, il cui nome è noto anche nella variante francesizzata Frédéric François Chopin (Żelazowa Wola, 1 Marzo 1810 – Parigi, 17 Ottobre 1849), è considerato il più grande compositore polacco ed uno dei più grandi pianisti di tutti i tempi. Fu tra i rappresentanti principali del Romanticismo e venne chiamato “il poeta del pianoforte”. Nella sua musica convergono elementi di derivazione classica: l’equilibrio tra le parti, l’estrema precisione della scrittura, la perfezione stilistica. Il suo linguaggio musicale è stato influenzato da alcuni compositori preromantici, allora molto noti, come Johann Nepomuk Hummel, John Field e Maria Szymanowska, che gli trasmisero l’inclinazione all’inquietudine e al pessimismo e, sul piano strettamente musicale, la tendenza ad ampliare le possibilità della modulazione.
La musica di Chopin è profondamente influenzata anche dal “dialetto musicale” polacco: la musica popolare del suo Paese ma le sue melodie traspongono sul pianoforte anche l’ampio respiro e il morbido fraseggio del melodramma italiano contemporaneo, in particolare di Vincenzo Bellini.
Dal 1927 viene organizzato in Polonia il “Concorso pianistico internazionale Frédéric Chopin”, il primo concorso monografico del mondo, fondato da Jerzy Żurawlew e che ha lanciato, tra gli altri, Maurizio Pollini. Tra i più celebri studiosi del musicista polacco figurano Gastone Belotti e Jaroslaw Iwaszkiewicz. (ore 09:00)
Nella foto: ritratto incompiuto di Chopin dipinto da Eugéne Delacroix.

NO COMMENTS

Leave a Reply