Roma – Per gli amanti del cosmo si profila una bella nottata oggi, poiché il cielo italiano sarà attraversato fra stanotte e domani dai frammenti lasciati dalla cometa Temple-Tuttle sotto forma di una pioggia di stelle cadenti.
Sono le Leonidi, che devono il loro nome al fatto che sembrano provenire da una zona interna alla costellazione del Leone. Queste meteore sono frammenti emessi dalla cometa Temple-Tuttle nel corso dei suoi passaggi in prossimità del Sole, passaggi che si ripetono ogni 33 anni. Quando la Terra, nel mese di Novembre, attraversa l’orbita della cometa, i frammenti, a contatto con l’atmosfera, si surriscaldano dando vita allo spettacolare fenomeno.
Difficile prevedere con certezza la visibilità del fenomeno, diversa da continente a continente: in Asia studiosi ed appassionati potranno osservare anche 2-300 meteore all’ora. Un picco che, se dovesse protrarsi più del previsto, si legge sulla BBC on line, dovrebbe essere visibile nella sua parte finale anche in Europa.
In particolare in Italia, stando alle previsioni pubblicate dall’Unione Astrofili Italiani nella sezione divulgativa, ”il radiante delle Leonidi (il punto di provenienza delle meteore, ndr) sarà osservabile solo a partire dalla mezzanotte e fino all’alba: nelle prime ore della notte (con il radiante ancora sotto l’orizzonte) non si potranno quindi vedere Leonidi”. (ore 12:00)