Londra – All’asta “Old Masters” (antichi maestri), organizzata a Londra da Christie’s la “Testa di una musa”, disegno realizzato da Raffaello come studio di una figura del Parnaso, uno dei quattro affreschi della Stanza della Signatura in Vaticano commissionati da Papa Giulio II ed eseguiti tra il 1508 e il 1511, è stato battuto 29,2 milioni di sterline (32,1 milioni di euro), il prezzo più alto mai pagato per un’opera su carta del maestro di Urbino e al tempo stesso il secondo prezzo assoluto più alto di tutti i tempi per un’opera moderna.
L’opera di Raffaello era stimata tra 12 e 16 milioni di sterline. Il precedente record di un disegno degli antichi maestri era di 8,1 milioni di sterline, stabilito ad un’asta di Christie’s nel luglio 2000 da “The Risen Christ” di Michelangelo ed uguagliato nel luglio 2001, sempre da Christie’s, da “Horse and Rider” di Leonardo da Vinci. Per quanto concerne un quadro di Raffaello, il precedente record era stato stabilito nel 2007 da Christie’s con 18,5 milioni di sterline per un ritratto del duca di Urbino. L’opera di Raffaello è stata acquistata da un anonimo collezionista collegato via telefono. (ore 16:10)