Roma – La resina portata in dono dai magi al neonato Gesù, è nota in Oriente per le sue proprietà curative di disturbi come mal di gola, tagli e ferite, bruciature, pelle irritata, gengive infiammate, congestione e altri ancora.
Ma non è tutto, secondo quanto affermato da un nuovo studio condotto su modello animale, questo “dono” sarebbe in grado di ridurre i livelli di colesterolo LDL o “cattivo” e aumentare quelli del colesterolo HDL.
La dr.ssa Nadia Saleh Al-Amoudi e un team di ricercatori del King Abd Al-Aziz University nell’Arabia Saudita hanno, infatti, sottoposto a dieta controllata un gruppo di topi albini. A questi è stata somministrata una miscela di erbe con della resina di mirra.
Dalle analisi condotte al follow-up è risultato che i livelli di colesterolo LDL si erano significativamente abbassati contemporaneamente a un aumento dei livelli di colesterolo HDL, migliorando la proporzione tra i due.
Anche se ulteriori studi saranno necessari per comprendere come questo possa essere applicato all’uomo, in particolare come si possa rendere disponibile per l’assunzione la resina, i ricercatori suggeriscono che questa possa essere combinata con altre erbe o rimedi per il controllo del colesterolo. (ore 18:00)