Il Cairo – Ancora una volta il deserto egiziano ha regalato al mondo un inestimabile tesoro. Il responsabile del Consiglio superiore delle Antichità, Zahi Hawass, ha, infatti, annunciato la venuta alla luce della più grande tomba mai scoperta nell’antica necropoli di Saqqara. Si trova vicino alla celebre piramide a gradoni di Djoser.
La tomba è scavata nella roccia calcarea e risale alla XXVI dinastia, 500 anni prima di Cristo. Si tratta di una ampia camera collegata ad alcune nicchie in cui sono state ritrovati scheletri, falconi mummificati e utensili.
Secondo il ritrovamento <>. L’egittologo ha anche raccontato che ci sono volute almeno due ore per girare l’intera tomba. (ore 12:00)