BA, strano regolamento

BA, strano regolamento

Londra – Bizzarro avvenimento su un volo della British Airways che ha come protagonista Mirko Fisher, manager di 33 anni, che ha sporto denuncia per diffamazione contro il vettore.
L’episodio si è verificato quando Fisher viaggiava con la moglie incinta, Stephanie, che aveva chiesto di sedersi accanto al finestrino. Così il passeggero è venuto a trovarsi seduto tra la moglie e un dodicenne, i cui genitori erano seduti più indietro. Al momento del decollo lo steward, che stava controllando la cabina, ha invitato l’uomo a cambiare posto, ma  Fisher ha risposto che voleva viaggiare accanto alla moglie. L’assistente di volo si è quindi appellato ad una norma del regolamento che vieta ad un uomo adulto di trovarsi seduto accanto ad un minorenne. <<Mi sono sentito un delinquente davanti agli altri passeggeri e chissà cosa avrà pensato il bambino. – ha detto Fisher – Con questa norma etichettano tutti gli uomini come pedofili e perversi. I viaggiatori innocenti sono pubblicamente umiliati>>.
Una delle accuse mosse dal manager alla British Airways è la discriminazione sessuale, perché lo stesso trattamento non è riservato alle donne adulte. La sentenza sarà emessa il prossimo mese e nel caso che la corte dia ragione al passeggero, la compagnia britannica sarà tenuta a cambiare il regolamento e a risarcire il querelante. Fisher promette, in quel caso, di devolvere il risarcimento per i danni all’immagine subiti in favore della Nspcc, l’organizzazione britannica che previene la crudeltà sui bambini. (ore 15:40)

NO COMMENTS

Leave a Reply