Torino – Carlos Slim, di magro (slim=magro) ha solo il cognome. Il messicano Carlos Slim, che da solo possiede un bel pezzo del suo Paese oltre a televisioni e società telefoniche da Nord a Sud America, è infatti l’uomo più ricco del mondo essendo passato da 35 miliardi a 53,5 miliardi di dollari, quasi venti miliardi dollari in un solo anno, e avendo di conseguenza scavalcato con un solo balzo sia Bill Gates, l’inventore di Microsoft, sia Warren Buffett, imprenditore statunitense, soprannominato l’oracolo di Omaha.
Carlos Slim Helu, William Gates III (detto Bill), Warren Buffett, Mukesh Ambani, Lakshmi Mittal sono i cinque uomini più ricchi del mondo secondo la classifica stilata annualmente dal settimanale Forbes e tutti quanti hanno aumentato la loro ricchezza rispetto alla classifica dello scorso anno.
Il più giovane in classifica è l’inventore di Facebook, Mark Zuckerberg, 212.mo con 4 miliardi di dollari. Il più vecchio lo svizzero Walter Haefner, 99 anni che valgono 3,3 miliardi di patrimonio.
E gli italiani? Bene anche loro, grazie. Scala un bel po’ di posizioni Michele Ferrero balzando dal 28.mo al 40.mo posto. Con un patrimonio personale (stimato) di 17 miliardi di dollari contro i 9,5 dello scorso anno. Il più ricco d’Italia per quest’anno è lui, seguito da Mister Luxottica, Leonardo Del Vecchio, con 10,5 miliardi. E da Silvio Berlusconi, il cui patrimonio è sì salito di 2,5 miliardi fino a nove miliardi di dollari, ma questo non è bastato a fermare l’avanzata dei «nouveax riches» che lo hanno spinto dal 70.mo al 74.mo . Seguono Giorgio Armani, Mario Moretti Polegato (Geox), I fratelli Benetton, Ennio Doris (Mediolanum), Francesco G. Caltagirone e Stefano Pessina (farmaceutica) e sorpresa, sorpresa, al decimo posto spunta da Rebibbia il volto affranto di Silvio Scaglia signor miliardo di euro. Sarà mica vero allora che il danaro non compra la felicità? (ore 15:50)

NO COMMENTS

Leave a Reply