Diminuiscono le emissioni nocive in Europa

Diminuiscono le emissioni nocive in Europa

Bruxelles – Siamo sulla strada della virtù e, pare, che riusciamo a rendere più vivibile l’ambiente in cui viviamo. Secondo rilevamenti pubblicati  nell’ultimo “Inventario Ue delle emissioni dell’Agenzia europea dell’ambiente”, nel 2008 è stato registrato un calo delle emissioni nei Paesi U-15 dell’1,9%  rispetto all’anno precedente, a fronte di una crescita economica dello 0,6%.  Complessivamente le emissioni dell’Ue-15 sono così scese del 6,9% rispetto al livello registrato nell’anno di riferimento (il 1990), rendendo più facilmente raggiungibile l’obiettivo stabilito per questi Paesi dal protocollo di Kyoto di ridurre le emissioni dell’8% nel periodo 2008-2012.
Considerando, invece, tutti i Paesi dell’Ue-27 il calo delle emissioni nel 2008 è stato del 2% rispetto all’anno precedente e dell’11,3% rispetto al livello del 1990. La commissaria europea incaricata della “Azione per il clima”, Connie Hedegaard, ha evidenziato come <<i cali significativi delle emissioni realizzati negli ultimi cinque anni dimostrano l’importanza di fissare obiettivi vincolanti>>. Secondo la commissaria le riduzioni del 2008 non sono dovute soltanto alla crisi finanziaria, ma sono anche il risultato di una serie di politiche oculate che la Ue e gli Stati membri hanno attuato nel corso degli anni.
Per il 2009 i dati sono ancora provvisori, ma indicano un calo delle emissioni molto maggiore. Quelle relative al sistema Ets (Emission trading scheme, il sistema realizzato dall’Ue per lo scambio e la commercializzazione delle quote di emissione e che monitora circa il 43% di tutte le emissioni Ue) sono scese dell’11,3% nei 27 Paesi rispetto al 2008. (ore 12:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply