Riad – Singolare richiesta del ministro per gli Affari islamici riportata dalla tv satellitare al-Arabiya. Il Governo avrebbe, infatti, inviato una circolare a tutti gli Imam del Paese affinché nei loro sermoni parlino dei pericoli derivanti sia dall’uso della PlayStation, sia dalla visione dei cartoni animati. ”Sono giochi pericolosi perché insegnano la via sbagliata ai piccoli – si legge nella circolare – In particolare li rendono ostili all’altro e alla società e hanno un influsso negativo sulla personalità dei bimbi. Inoltre dal punto di vista della dottrina islamica non è accettabile perdere il proprio tempo in questo modo”.  A supportare le tesi anti PlayStation del governo saudita, è stato chiamato anche un docente dell’università Imam Saud della capitale saudita. Intervistato dal giornale saudita “al-Riad”, Badel Muhsin ibn Uthman Bin Baz ha sostenuto che “questi giochi provocano disagi mentali nei bambini”. (ore 9:00)