Guanajuato – Prima vittoria di Loeb con la DS3 WRC; quinta vittoria consecutiva per Sébastien Loeb e Daniel Elena in Messico dal 2006, e prima vittoria della Citroën DS3 WRC, che nei tre giorni di gara ha dimostrato tutto il suo potenziale su terra; Sébastien Ogier e Julien Ingrassia escono di strada nella prima speciale del giorno e sono costretti all’abbandono; la coppia Loeb/Elena sale quindi al secondo posto nel campionato del mondo piloti.
Dopo due lunghe giornate, la terza tappa del Rally del Messico con solo 62 chilometri cronometrati somiglia a uno sprint. Tre speciali senza assistenza: Guanajuatito (29 km), Comanjilla (24 km) e Guanajuato Power Stage (8 km), con punti di bonus per i primi tre classificati. Separati da 10’’5 al momento di lasciare l’assistenza nel Poliforum di León, Sébastien Ogier e Sébastien Loeb lottano per la doppietta con la Citroën DS3 WRC. Ma le sorti della gara si giocano nella Guanajuatito. Uscito di strada a metà speciale Sébastien Ogier è costretto all’abbandono per la rottura della ruota anteriore sinistra.
<<Dovevo attaccare per conservare il primo posto perché la mia posizione di “apripista” mi costringeva a ridisegnare la traiettoria – spiega il pilota del Citroën Total World Rally Team – In curva sono andato in sottosterzo e sono uscito un po’ largo. Non ho potuto evitare un sasso nella parte laterale, e il pivot anteriore sinistro si è rotto di netto. Ho giocato e ho perso, e mi dispiace molto per il team. Avevamo fatto un lavoro magnifico dall’inizio del week-end, ma non sono riuscito a portare punti preziosi a Citroën>>.
Dopo la disavventura del suo compagno di squadra nella speciale, Sébastien Loeb adotta una ritmo più misurato fino al point stop : <<Non mi ha fatto certo piacere vedere Sébastien e Julien fermi sul ciglio della strada. Avevamo la possibilità di batterci fino in fondo, è un peccato che sia finita così. Riprendiamo la testa del rally con oltre 1’30’’ di vantaggio su Mikko. Adesso dobbiamo conservare il risultato>>.
Dopo aver perso una manciata di secondi nella Comanjilla, Sébastien Loeb si schiera alla partenza della Power Stage con l’obiettivo di marcare punti. Dopo aver soffiato il secondo tempo a Petter Solberg, il sette volte campione del mondo conquista due punti, a conclusione di un week end ricco di emozioni: <<Abbiamo disputato un rally difficile, con questa sfida con Sébastien Ogier, qualche preoccupazione per l’auto e la vittoria arrivata solo a fine gara… Se guardiano i numeri si tratta di una buona operazione, che ci fa tornare al secondo posto nel campionato del mondo. La stagione comincia adesso!>>.
<<Si tratta di un nuovo eccezionale risultato per Citroën
– conclude Olivier Quesnel – E’ stata una bellissima gara, nonostante quello che è successo a Sébastien Ogier: fa parte del gioco. In questa prima prova su terra abbiamo dimostrato la prestanza e l’affidabilità della DS3 WRC, anche con qualche inconveniente. Ho fiducia nel futuro della stagione: sono convinto che abbiamo l’auto migliore e i migliori equipaggi. Ora dobbiamo solo batterci con intelligenza per conquistare i due titoli mondiali>>.
Petter Solberg e Chris Patterson, autori di una terza tappa prudente, piazzano la loro DS3 WRC in quarta posizione, con un punto di bonus nella Power Stage. (ore 09:00)