Roma – Saranno più di 100 le manifestazioni regionali e provinciali in tutta Italia in occasione dello sciopero generale della Cgil di domani, venerdì 6 maggio. L’astensione dal lavoro sarà di quattro ore, ma riguarderà l’intera giornata lavorativa per i lavoratori delle categorie della Filcams, Fillea, Fiom, Fisac, Flc, Fp e Slc. L’estensione all’intera giornata dello sciopero riguarderà tutte le province in quindici regioni su venti (Piemonte, Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Calabria e Puglia). Le regioni nelle quali l’estensione riguarderà solo alcune province sono: Liguria (sola provincia di Genova), Lombardia (Milano, Bergamo, Brescia, Brianza, Como, Cremona, Lodi, Lecco, Varese, Valcamonica), Sicilia (Catania) e Sardegna (Cagliari e Sassari).
I settori in cui si farà protesta sono: trasporti, scuola e pubblico impiego, banche, commercio e turismo, edili, metalmeccanici, poste e telecomunicazioni, alimentare, chimica e tessile.
Ecco una mappa dello sciopero del settore TRASPORTI.
Piloti, assistenti di volo e personale di terra degli aeroporti scioperano per quattro ore dalle 10 alle 14. Sempre di quattro ore, dalle 14 alle 18, lo stop nel trasporto ferroviario. Bus, metro, tram e ferrovie si fermeranno secondo modalità stabilite localmente e nel rispetto delle fasce di garanzia. A Roma dalle 8,30 alle 12.30; a Milano dalle 18 alle 22; a Napoli dalle 9,30 alle 13,30; a Torino dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18; a Firenze dalle 17.30 alle 21.30; a Venezia dalle 10 alle 13; a Genova dalle 9,30 alle 17; a Bologna dalle 19.30 a fine turno; a Bari dalle 20 a fine turno; a Cagliari 10 alle 14 ed a Palermo dalle 9,30 alle 13,30. Interessati allo sciopero anche navi e traghetti che ritarderanno di 4 ore le partenze, gli autisti di camion per tutto l’arco della giornata, i lavoratori portuali per 4 ore per ciascun turno di lavoro, gli addetti alle autostrade per 4 ore al termine di ciascun turno ed il personale dell’Anas per l’intera giornata. Lo sciopero interesserà per 4 ore anche l’autonoleggio, il soccorso autostradale, le autoscuole, i trasporti funebri e gli impianti a fune. (ore 17:00)