Lugano – L’onda rosa del Bardolino Chiaretto è arrivata anche in Svizzera, a Lugano, dove il classico vino rosato gardesano è ospite d’onore proprio in questi giorni all’EstivaLugano, il prestigioso ciclo di concerti in calendario sino al 30 luglio a cura del locale Dicastero Giovani ed Eventi. Il Chiaretto e il Chiaretto Spumante sono stati offerti al foltissimo pubblico ticinese durante l’atteso concerto di Yael Naim, la cantautrice francese di origini israeliane divenuta famosa in Italia per le canzoni “Far Far” (usata per lo spot dell’Enel) e “New Soul” (scelta per lo spot pubblicitario del MacBook Air), nella serata del 25 luglio ed altre degustazioni sono state programmate nel corso dei tre concerti di musica classica del 27, 29 e 30 luglio. A guidare gli assaggi del Chiaretto per il pubblico svizzero è un’affermata wine writer britannica residente a Lugano: Kerin O’Keefe, collaboratrice, tra l’altro, della rivista inglese Decanter.
<<Abbiamo voluto quest’iniziativa – spiega il presidente del Consorzio di tutela del Bardolino, Giorgio Tommasi – perché le prospettive per il Chiaretto nel Canton Ticino sembrano essere interessanti per una serie di considerazioni, quali la prossimità geografica al nostro lago di Garda, le similitudini gastronomiche esistenti fra le aree lacustri del Garda e del lago di Lugano, la preponderanza d’interesse ticinese per i vini provenienti da uve rosse (in zona si coltiva il merlot, da noi la corvina e la rondinella, con le quali produciamo il Chiaretto) ed anche un prezzo, il nostro, certamente adatto ad una tipologia di consumatori di giovane età, come quella che frequenta i concerti in programma a Lugano a fine luglio>>.
Ma a breve un’altra novità di rilievo contrassegnerà la scalata del Chiaretto al mercato svizzero: sta per nascere il sito internet Chiaretto.ch, che presenterà lo “stile” del rosato bardolinese in italiano, tedesco, francese e inglese. <<Anche questa è una maniera per internazionalizzare ulteriormente il nostro Chiaretto>>, dice Tommasi.
Intanto, il Chiaretto continua a volare nelle vendite, tenendo senza batter ciglio i ritmi di crescita degli anni passati: la prospettiva pare essere quella di traguardare quest’anno la soglia degli 11 milioni di bottiglie vendute, di fatto raddoppiando le vendite rispetto a una manciata di anni fa. Numeri che assegnano al Chiaretto una posizione di leader nel mercato italiano dei rosé. (ore 18:00)