Al Salone di Ginevra 2015 Aston Martin ha presentato il suo primo crossover in assoluto, caratterizzato da un motore 100% elettrico, oltre a due nuovi e performanti modelli pensati per l’uso in pista.

aston-martin-salone-ginevra-2015

Si è appena concluso il Salone di Ginevra 2015 dove Aston Martin ha presentato 3 importanti novità: un modello che anticipa il futuro del crossover, DBX Concept, e due modelli ultra sportivi dedicati ai clienti più esigenti, e anche facoltosi. Parliamo della nuova Aston Martin Vulcan e della Vantage V12 GT3.

Il modello più esclusivo, nonché punta di diamante del marchio di Gaydon, è la nuova Vulcan, hypercar che verrà costruita in soli 24 esemplari, tutti destinati esclusivamente all’utilizzo in pista e, per questo motivo, Aston Martin ha deciso di dedicare questo suo nuovo modello ad una fascia di clientela “specifica” ed estremamente sportiva.

La Vulcan dispone, infatti, di una monoscocca in fibra di carbonio con sospensioni di tipo push rod con assetto regolabile. Parliamo di una vettura molto complessa e, proprio per questo motivo, ogni cliente avrà un programma di utilizzo dedicato, come già accade per altri noti marchi sportivi, che consentirà di utilizzare la vettura in completa serenità, consci dell’assistenza specializzata di meccanici e tecnici Aston Martin.

Oltre all’utilizzo della fibra di carbonio, tra i segreti della Aston Martin Vulcan segnaliamo un motore 12 cilindri da oltre 800 cv che viene abbinato ad un cambio sequenziale Xtrac a sei marce.

Spirito sportivo anche per l’altra novità del marchio inglese, la Vantage V12 GT3. Orientata alla pista, la nuova sportiva Aston Martin è stata alleggerita fino ad una massa di 1,565 chilogrammi grazie alla fibra di carbonio e all’utilizzo di particolari come, ad esempio, lo scarico in titanio. Oltre a questo, sono state allargate le carreggiate e il V12 da 5.9 litri è stato portato a 600 cv, quindi quasi 30 cavalli in più rispetto al modello di serie.

Anche in questo caso la produzione sarà limitata, verranno infatti costruiti solo 100 esemplari con i clienti che potranno decidere anche di personalizzare la propria vettura con livree particolari. La personalizzazione è alla base del programma “Q” by Aston Martin presentato proprio in occasione del Salone di Ginevra.

Ma la vera novità per la Casa di Gaydon si chiama DBX Concept, il primo crossover in assoluto del marchio inglese. La caratteristica principale risiede al suo interno, essendo una vettura dotata di un propulsore 100% elettrico, scelta fatta per andare incontro a norme sempre più severe, come è giusto che sia, in materia di inquinamento ambientale.

“Aston Martin DBX è una sfida allo status quo che caratterizza il segmento alto delle GT di lusso. La nostra è una vettura che immagina un mondo, forse non troppo lontano, quando il viaggio a bordo di una GT luxury non sarà solo elegante e lussuoso, ma dovrà essere anche più pratico e più rispettoso dell’ambiente”, Andy Palmer, CEO di Aston Martin.

Questo ipotetico crossover del futuro non è ancora pronto per la commercializzazione ma rappresenta già oggi la visione che i tecnici Aston Martin hanno per le vetture del futuro.

NO COMMENTS

Leave a Reply