Gerno di Lesmo (MB) – Traversi, sbandate, controsterzi e sgommate…tutte definizioni riconducibili al momento più emozionante che la guida di una moto può regalare: la sensazione di poca aderenza ed il costante brivido che ne deriva sono indubbiamente da sempre uno dei momenti topici della guida su due ruote.
Di Traverso Flat Track School nasce dalla collaborazione del re del Flat Track, il plurititolato pilota varesino Marco Belli, con Yamaha Motor Italia, Deus Ex Machina Italy e la storica concessionaria ufficiale Yamaha Motor Moto Shop Parma, con l’intento d’insegnare a quanti più appassionati motociclisti possibile ad affrontare situazioni simili al fine di consentire loro di essere in grado di gestirle, sia dal punto di vista del puro divertimento in costante controllo, che nel corso della ricerca del miglior riscontro cronometrico possibile…
Il Flat Track, conosciuto anche come Dirt Track, negli ultimi tempi ha finalmente conquistato le meritate luci della ribalta: da un lato grazie ai costanti allenamenti in stile Kenny Roberts Sr. d’annata di piloti del calibro di Valentino Rossi presso l’ormai celebre Ranch VR46, dall’altro grazie all’ormai chiara consapevolezza maturata da parte dei più competitivi piloti di velocità di oggi riguardo al fatto che la sofisticatezza raggiunta dall’elettronica moderna ha contributo ad attenuare nei piloti la finezza della sensibilità di guida in condizioni di scarsa aderenza sul posteriore.
Di Traverso Flat Track School parte da qui: zero elettronica, poca aderenza e potenza quanto basta: la nuova edizione di Yamaha SR400, da oltre 35 anni un’icona di un certo modo di intendere le due ruote, è subito sembrata il giusto compromesso tra prestazioni e fruibilità, con un occhio di riguardo allo stile grazie al sapiente intervento della crew di Deus Ex Machina Italy…
Pneumatici maggiorati specifici, manubrio largo, tabella in puro stile flat track ed inedite location per le sessioni di pista, il tutto condito dalla sapiente esperienza in tema di preparazioni moto della Diapason racing by Moto Shop Parma, storico Concessionario Ufficiale Yamaha Motor, la quale presenzierà anche a tutti gli eventi della DI Traverso Flat Track School con il proprio truck hospitality per fornire service ed assistenza direttamente in pista.
Organizzata in stretta collaborazione con la Federazione Motociclistica Italiana, ed in partnership con Dainese ed il mensile Riders Italian Magazine, Di Traverso Flat Track School offrirà a tutti l’esperienza di una giornata davvero full di traversi, perché il nostro motto recita: “se non te ne vai di traverso…non te ne vai !” Parola di Marco Belli.

DEUS YAMAHA SR400 FLAT TRACK
Gialla e nera come una vera Yamaha da corsa, gialla e nera come la mitica Yamaha TZ750 da ovale che, guidata tra gli altri anche dal mitico Kenny Roberts Sr., ha fatto la storia.
Yamaha SR400 è la compagna perfetta per scoprire il mondo del traverso, facile e gestibile ma senza nulla togliere al divertimento. Specialmente dopo la cura alla quale è stata sottoposta dai ragazzi di Deus Ex Machina Italy, che hanno saputo tirarne fuori artigli, carattere ed il suo lato più racing. Il risultato è una vera moto da Flat track sapientemente trasformata grazie ad un’attenta serie di parti speciali e poi privata di tutto quello non strettamente necessario alla vita in un ovale: fari, interruttori, plastiche ed alcune parti in ferro.
Principali modifiche:
– Ruote da 19 pollici Excel specifiche da flat track:
– Canale anteriore da 2.15 e posteriore da 2.50
– Pneumatici Golden Tyre GT 267 in mescola soft
– Impianto di scarico completo SC-Project
– Mappatura Centralina specifica by Diapason Racing (Moto Shop Parma)
– Filtro conico K&N con eliminazione cassa filtro
– Manubrio Tommaselli da flat track
– Codone specifico Flat track
– Sella Vibram
– Fianchetti laterali in alluminio
– Tabella porta numero in alluminio
– Colorazione in giallo Metal K by Kaos-Design

SHARE
Elettra Cortimiglia
Generazione ‘95, è amante della musica, in particolare dei Linkin Park. Conosce il mondo dei motori perché si ritrova in famiglia due giornalisti d’auto. Per la serie: non c’è 2 senza 3! Gestisce una bellissima pagina Facebook dedicata ai Linkin Park e al vocalist della band.