Mentre il Ceo di Audi finisce sotto inchiesta per frode, la procura di Stato di Braunschweig ha consegnato a Volkswagen una multa da oltre 1 miliardo di euro. Secondo i risultati delle indagini, infatti, si sono verificate “violazioni circa l’obbligo di supervisione nel settore sviluppo di aggregati relativamente al controllo dei veicoli”.

Secondo la procura di Stato di Braunschweig, queste violazioni sarebbero “concause” del fatto che dalla metà del 2007 fino al 2015 “sono state vendute e messe in circolazione un totale di 10,7 milioni di veicoli con il motore diesel dei tipi EA 288, negli Usa e in Canada, e del tipo EA 189, nel resto del mondo, con una funzione software illegale, si legge in un comunicato reso noto da Volkswagen che ha già annunciato anche di non voler fare ricorso, in quanto “accetta la multa e riconosce le proprie responsabilità”.