Il Dipartimento di Giustizia e l’Epa accusano VW di aver debitamente installato dispositivi illegali in quasi 600.000 motori diesel per fare in modo che le emissioni fossero in linea con gli standard. Volkswagen si dice pronta a collaborare, ma è disposta a tutto pur di evitare una sanzione che potrebbe seriamente annientare il Gruppo.

Dieselgate Volkswagen, gli Usa fanno causa al colosso tedesco. Maxi-multa da 19 miliardi

Il dieselgate Volkswagen non è finito. Se in Italia e in Europa la tempesta sembra essere passata, negli Stati Uniti sta montando il ciclone: gli Usa fanno causa a Volkswagen per lo scandalo delle emissioni truccate. La sanzione che il colosso di Wolfsburg rischia è addirittura di 19 miliardi di dollari.

Il Dipartimento di Giustizia e l’Environmental Protection Agency (Epa) accusano VW di aver debitamente installato dispositivi illegali in quasi 600.000 motori diesel per fare in modo che le emissioni fossero in linea con gli standard di legge. Secondo il Clean Air Act, la normativa ambientale americana, Volkswagen rischia ora una sanzione fino a 32.500 dollari per ognuno dei 499.000 veicoli con motore diesel 2.0 sui quali è stato installato il software e fino a 37.000 dollari per gli 85.000 veicoli con motore 3.0.

“È il primo passo per portare Volkswagen davanti alla giustizia per non aver reso noti i dispositivi difettosi mentre cercava di ottenere la certificazione dell’Epa. Questo si è tradotto in quasi 600.000 motori diesel che hanno inquinato più del dovuto, a danno della salute e ingannando i consumatori”, Barbara McQuade, procuratore del distretto est del Michigan.

Da subito, ovvero a settembre 2015, Volkswagen aveva già ammesso di aver installato dispositivi fraudolenti su 11 milioni di diesel a livello globale, facendo scoppiare uno dei maggiori scandali nella storia dell’industria autotomotive. La decisione di falsificare le emissioni risale a dieci anni fa, quando la tecnologia allora a disposizione non era sufficiente per tenere il passo degli standard americani. Nel 2006 e nel 2007 Volkswagen aveva tentato un’alleanza con Bmw e Daimler per ridurre le emissioni diesel, ma la partnership è stata abbandonata.

Secondo le indiscrezioni, gli Usa adesso non vogliono fare sconti. Volkswagen si dice pronta a collaborare, ma è disposta a tutto pur di evitare una sanzione che potrebbe seriamente annientare il Gruppo.

NO COMMENTS

Leave a Reply