A fronte dei volumi di produzione programmati per l’anno in corso e per il prossimo, nel corso degli incontri periodici previsti dall’accordo aziendale in vigore in Ducati, il management di Borgo Panigale ha confermato ai sindacati il piano di sviluppo occupazionale (arricchito dal positivo effetto del piano di alternanza generazionale avviato a fine 2016).

A partire da gennaio 2018, 40 lavoratori delle aree di produzione saranno coinvolti nel piano di sviluppo occupazionale e di stabilizzazione. In particolare, il piano prevede che 19 lavoratori – identificati sulla base del merito e dell’anzianità di servizio maturata – vedranno trasformato l’attuale “contratto part time verticale” in un “contratto a tempo indeterminato full time”, mentre 21 lavoratori stagionali verranno stabilizzati a tempo indeterminato con “contratto a part time verticale”.

Il piano di sviluppo occupazionale Ducati realizzato nell’ultimo triennio ha portato all’assunzione a tempo indeterminato (full e part time) di oltre 90 lavoratori nelle sole aree di produzione. Per i sindacati FIM FIOM UILM e la RSU si tratta di risultati importanti.