Claudio Domenicali, a.d. Ducati Motor.

I primi novant’anni Ducati raccontano di una storia ricca di capitoli unici e inconfondibili. Fondata nel 1926, è nel 1946 che inizia la produzione di moto, da subito distinte per i loro motori a distribuzione Desmodromica e tecnologia all’avanguardia. Caratteristiche che si ritrovano anche oggi, passando attraverso date significative come il 1954, con l’arrivo in azienda dell’ingegner Fabio Taglioni (il papà del Desmo) e la vittoria del Motogiro o del GP delle Nazioni.

Nel 1972 Ducati vince la leggendaria 200 Miglia di Imola con la 750 bicilindrica guidata da Paul Smart e nel 1978 il TT dell’Isola di Man con Mike Hailwood. Altra pietra miliare è la prima vittoria in SBK conquistata nel 1988 da Marco Lucchinelli, preludio di 17 titoli Costruttori e 14 titoli Piloti totali.

Nel 2003 Ducati entra in MotoGP, dove nel 2007 conquista i titoli Costruttori e Piloti con Casey Stoner. La storia più recente ci dice invece che nel 2012 Ducati entra a far parte del Gruppo Audi. Non perde le proprie radici, ma si rilancia guardando al futuro forte di risultati di vendita migliori anno dopo anno.

“Novant’anni sono un traguardo importante, che Ducati vuole celebrare ricordando la sua storia e progettando anche il futuro”, Claudio Domenicali, a.d. Ducati Motor.

Per il 90° compleanno saranno tante le iniziative in programma. Prima tra tutte la completa ristrutturazione del Museo Ducati, creato e inaugurato nel 1998 e che accoglie ogni anno oltre 40.000 visitatori in “pellegrinaggio”, un numero che lo rende il secondo museo più visitato di Bologna. A questa si aggiungono altre attività, come la produzione di una linea di accessori e abbigliamento con il logo del novantesimo e tante soprese per la community dei Ducatisti.

Ma non dimentichiamoci del WDW2016, al Misano World Circuit “Marco Simoncelli” dall’1 al 3 luglio, il grande raduno internazionale che ogni due anni chiama a raccolta ducatisti da tutto il mondo, quest’anno l’apice dei festeggiamenti del 90° anniversario Ducati. Che sarà festeggiato ufficialmente nel giorno esatto del compleanno della Rossa, il 4 luglio, in azienda, con una cerimonia che si concluderà con la partenza di un giro del mondo in moto tra i luoghi e le strade dove sono state scritte le pagine più significative della storia Ducati.