Ducati, vendite di giugno in crescita con gli Usa tra i protagonisti del mercato

Giugno in crescita per la Casa di Borgo Panigale. Le performance confermano gli Stati Uniti come primo mercato per Ducati con un aumento delle vendite del 10% e 1.900 moto vendute. L’Italia registra la crescita più robusta con un +51%.

Ducati_2015_World_Premiere_Domenicali_01_piccolaContinua la crescita di Ducati. Nel 2015 la Casa di Borgo Panigale migliora ulteriormente il trend positivo degli ultimi 5 anni con i primi sei mesi del 2015 che vedono uno straordinario aumento dei volumi del 22% rispetto al primo semestre 2014, facendo registrare il risultato record in assoluto della sua storia con 32.600 moto vendute in tutto il mondo.

La crescita infatti si registra in tutti i Paesi; le performance confermano gli Stati Uniti come primo mercato per Ducati con un aumento delle vendite del 10% e 1.900 moto vendute. L’Italia registra la crescita più robusta con un +51%, seguita da Spagna +38%, Inghilterra +36%, Germania +24% e Francia +23%. 500 moto vendute anche nel lontano Giappone.

I risultati ottenuti del mese di giugno rivelano come migliori ulteriormente il record registrato lo scorso aprile, raggiungendo il nuovo primato assoluto di oltre 7.400 moto vendute, il 60% in più rispetto allo stesso mese del 2014.

L’importante crescita e il successo che Ducati registra sui mercati sono supportati da una robusta gamma che nel 2015 ha visto l’introduzione di nuovi modelli, accolti con grande consenso dai motociclisti e dagli appassionati nel mondo. Significativo il peso e il successo di Scrambler, il nuovo brand Ducati appena lanciato che nel primo semestre 2015 vede ben 9.000 moto consegnate. Completano il risultato positivo le 4.700 Multistrada 1200, 3.700 Monster 821 e oltre 3.000 Panigale. A queste si aggiungono Diavel, 899 Panigale, Hypermotard e Monster 1200.

Questi risultati generano riscontri positivi anche sull’occupazione. Infatti, sempre nel primo semestre 2015, nello Stabilimento di Borgo Panigale ci sono state 81 nuove assunzioni, proseguendo il trend che ha visto crescere i dipendenti sia nel 2013 sia nel 2014. Questo aumento porta a 1.558 il numero dei dipendenti Ducati a livello globale, di cui 1.191 a Borgo Panigale.
Importante anche il riflesso sul sistema fornitori italiani di componentistica: il fatturato acquistato da Ducati cresce infatti del 6% rispetto allo stesso periodo del 2014.

“I record che Ducati ha ottenuto nei primi sei mesi del 2015, sono il risultato di un impegno straordinario profuso negli ultimi due anni. Quest’eccezionale crescita è il frutto del lavoro di una squadra capace di gestire la complessità di vendere in oltre 90 Paesi, con 11 filiali e tre siti produttivi. Da italiano colgo con grande soddisfazione anche l’aumento dell’occupazione e del fatturato”, Claudio Domenicali, Amministratore Delegato Ducati Motor Holding.

Ducati_Scrambler_tanks