Dalla collaborazione tra la trevigiana Emo design e la vicentina Askoll due prodotti pensati per spostarsi in città in modo eco-friendly e a costi contenuti.

01_eS1_ambientata

Emo design ha studiato l’idea, Askoll ha pensato alla produzione. La prima è un’azienda di design della provincia di Treviso, la seconda un’azienda vicentina del settore dei motori per elettrodomestici con quasi 900 brevetti in oltre trent’anni di storia che ha scelto di riconvertirsi attraverso il lancio di un nuovo concept di mobilità elettrica, diventando di fatto l’unico produttore e distributore italiano nel mercato della mobilità sostenibile.

Nascono così dalla collaborazione tra le due aziende, nella più pura tradizione Made in Italy, la bicicletta a pedalata assistita eB1 e lo scooter elettrico eS1, due novità nel settore della mobilità sostenibile dallo stile essenziale e dotati di una batteria estraibile che può essere ricaricata con l’ausilio di qualsiasi impianto elettrico, anche quello domestico.

eB1 – LA BICI A PEDALA ASSISTITA
Primo progetto della serie per la mobilità elettrica di Emo design per Askoll, ripensa il modello di veicolo elettrico fino ad ora concepito dai grandi player internazionali. Il suo design, infatti, è interamente sviluppato intorno alla batteria che, nelle e-bike fino ad ora prodotte, era stata semplicemente “aggiunta” all’architettura tradizionale del mezzo. Nella eB1, invece, la batteria è inserita nella parte frontale, dove solitamente si trova il cestino, senza appesantire visivamente il design.

Il design, infatti, è stato studiato con particolare attenzione per il dettaglio, con soluzioni che unissero funzionalità e pulizia estetica. Quasi tutte le componenti sono state disegnate su misura: l’interfaccia integrata al manubrio che consente di visualizzare le informazioni di viaggio, il cambio automatico inserito nel mozzo ed il sistema di sicurezza integrato nella canna della sella, i freni a leve inverse che, oltre a facilitare il gesto della frenata, consentono di nascondere i cavi del sistema frenante.

La batteria agli ioni di litio da 300 Wh ha un’autonomia di oltre 100 km, quattro modalità di assistenza e può essere ricaricata tramite un carica-batteria trasportabile e collegabile alla normale presa elettrica. Se si considera un utilizzo medio del veicolo di 10 km al giorno, la spesa ipotizzabile è di 0,5 centesimi al giorno e ciò significa che in anno bastano meno di 2 euro per potersi muovere sulla eB1.

eS1 – LO SCOOTER ELETTRICO
Ispirato ai modelli che hanno fatto la storia degli scooter in Italia, è pensato prima di tutto per garantire agilità e maneggevolezza. eS1 è dotato di fari a Led integrati e la batteria è riposta nel corpo centrale, da dove è facilmente estraibile per essere ricaricata con le stesse modalità della bici eB1.

La tecnologia di cui è dotato lo rende particolarmente silenzioso e oltre alla riduzione delle emissioni nocive del 90% rispetto a un classico cinquantino con motore endotermico, lo scooter permette un’autonomia di percorrenza di 100 chilometri, utilizzando soltanto 2 kWh.

NO COMMENTS

Leave a Reply