Eicma 2015. Tris d’assi per Suzuki: GSX-R 1000, VanVan 200 e SV650

Massiccia presenza di Suzuki al Salone della moto di Milano con modelli che hanno fatto la storia del marchio, come la SV 650 che dopo anni di assenza torna sul mercato. Presentate anche la VanVan 200 e il prototipo della nuova GSX-R 1000 che entro 12 mesi sarà realtà.

DSC_0759

Suzuki rinnova la gamma di sportive riportandosi al pari dei competitor Yamaha, Honda e Kawasaki che avevano fatto già dei balzi avanti nella presentazione di modelli con tecnologie più avanzate. Ecco quindi che ad Eicma 2015 vanno in scena le nuove SV650 e VanVan 200, con tanto di concept (quasi definitivo) della nuova GSX-R 1000, che sarà presentata entro un anno in versione definitiva.

SUZUKI GSX-R 1000 CONCEPT
È ancora un prototipo, ma entro dodici mesi verrà lanciata la versione definitiva. Così, dopo trent’anni dalla prima generazione di “Gixxer”, Suzuki rinnova oggi la supersportiva, che diventa più leggera, più compatta, più aerodinamica e con prestazioni che si preannunciano entusiasmanti.

Reduce dalle esperienze vincenti in MotoGP e nel Mondiale endurance, Suzuki ha trasferito tutto la sua esperienza in un nuovo motore quattro cilindri in linea da 999 cc con raffreddamento a liquido e distribuzione a doppio albero a camme in testa. Rinnovata anche l’elettronica e la meccanica: dal sistema che gestisce l’apertura delle valvole al sistema di iniezione fino allo scarico. Presenti anche il cambio col quick shifter, un traction control a dieci livelli di intervento e il launch control anti impennata. La livrea di GSX-R ricorda molto la moto che corre in MotoGP, soprattutto per il telaio in alluminio, la vanta forcella e gli ammortizzatori Showa con sistema “Balance free”.

SUZUKI VANVAN 200
La nuova Suzuki VanVan 200 si rifà al design retrò della versione 125, ed è indirizzato a chi vuole muoversi con stile e semplicità. VanVan 200 è dotata di un motore monocilindrico 4 tempi da 199 cmc raffreddato ad aria, con omologazione Euro 4.

La VanVan è una moto snella (128 chili senza carburante) con uno stile classico come il serbatoio a goccia da 6,5 litri e i fari e la strumentazione circolari. La sella bassa da terra (770 mm) e l’ampio manubrio sono le caratteristiche che conferiscono a VanVan una posizione di guida comoda. I cerchi a raggi in alluminio sono da 18” quello anteriore e da 14” quello posteriore ed adottano pneumatici di larga sezione (rispettivamente 130/80 e 180/80).

SUZUKI SV650
Dopo anni di assenza ritorna sul mercato la SV 650, una moto che ha segnato la storia di Suzuki, ora dotata di  motore rivisto in più di sessanta componenti e un propulsore Euro 4 con migliori caratteristiche di erogazione. Sono solo alcune delle novità di Suzuki SV650, insieme ai pistoni rivisti, ai cilindri a doppia accensione ed al sistema di alimentazione a doppio corpo farfallato SDTV con iniettori a dieci fori.

La moto ha una cilindrata di 645 cc ed una potenza massima di 3 kW (56 cv invece di 53) a parità di coppia. Tra le novità il sistema di controllo del minimo TI-ISC che facilita l’avviamento del motore e le partenze da fermi, riducendo il calo di giri quando si rilascia la frizione.

Anche il telaio è stato profondamente rinnovato: è infatti a traliccio con sessanta parti riprogettate per ottenere una moto più leggera e compatta. Scende anche il peso, che va dai 202 kg della SFV Gladius ai 195 kg della nuova SV. Le sospensioni hanno una forcella da 41mm e l’impianto frenante conta su un doppio disco da 290 mm con Abs Nissin. I cerchi sono a cinque razze da 17” in alluminio, con dimensioni degli pneumatici di 120/70 e 160/60. La SV650 sarà disponibile in quattro colorazioni: Pearl Glacier White, Metallic Triton Blue, Pearl Mira Red, Metallic Mat Black.