Eicma 2015. Yamaha presenta le nuove XSR 900 ed MT-10

Rendere omaggio ai modelli delle precedenti generazioni. Con questa filosofia è stata pensata la nuova XSR 900, una moto con un’estetica rétro ma con la più recente tecnologia Yamaha. Dall’anima anticonformista del Dark Side of Japan nasce invece la nuova MT-10.

yamaha-live-eicma-2015-mdp_8691

YAMAHA XSR 900
Stile semplice ed essenziale che esprime il dna sportivo di Yamaha, la sua storia e i modelli più emblematici del suo passato. Ecco la XSR 900, una moto con un’estetica retrò che però nasconde la più recente ed avanzata tecnologia tre diapason che promette un’esperienza di guida ricca di emozioni. La percezione l’impiego di plastiche è stato ridotto, per essere sostituite da componenti come l’alluminio.

La sella è a due livelli con impunture a vista, ma è il serbatoio da 14 litri il vero protagonista: con cover in alluminio, si “unisce” alla perfezione con gli altri elementi caratterizzati dallo stesso materiale, come il supporto del parafango anteriore, il parafango posteriore, i fianchetti e l’attacco del faro anteriore.

Ma XSR 900 non è solo design. Sotto la carrozzeria troviamo un potente tre cilindri in linea da 850 cc 4 tempi raffreddato a liquido, che sfrutta le tecnologie motociclistiche più avanzate del momento. Completano l’opera la frizione antisaltellamento, l’ABS di serie e il TCS (Traction Control System). Spazio anche per il comfort che aumenta grazie alla riduzione del freno motore per non fare “strappare” nelle scalate violente.

Ogni rider ha la possibilità di arricchire la propria moto con un tocco individuale grazie alla struttura pulita, dalle linee essenziali, che favorisce le modifiche e la personalizzazione. Saranno disponibili, all’interno del catalogo accessori originali Yamaha, diversi prodotti dedicati grazie ai quali sarà possibile rendere ancora più originale la propria XSR 900.

Sarà anche possibile disegnare e personalizzare la nuova XSR 900 in modo virtuale grazie all’app “Sport Heritage My Garage”, con la quale si potranno aggiungere in 3D numerosi accessori, ottenere il look desiderato ed eventualmente effettuare l’ordine salvando nel proprio garage virtuale il modello creato.

La nuova XSR 900 sarà disponibile a partire da febbraio al prezzo di 9.590 euro (f.c.) nelle colorazioni Garage Metal e Rock Slate e a 9.890 euro (f.c.) nella speciale colorazione giallo-nera dedicata al 60esimo anniversario di Yamaha.

YAMAHA MT-10
La MT-10 ha un motore che deriva direttamente dal più recente “Crossplane” a 4 cilindri in linea da 998 cc. Il telaio Deltabox in alluminio è dotato di un passo ultra-corto di appena 1.400 mm che garantisce una manovrabilità agile e reattiva. Lo stile resta sempre aggressivo, con le masse proiettate in avanti e la posizione di guida eretta.

Per consentire di goderne la potenza e le prestazioni in condizioni differenti, la nuova Yamaha MT- 10 è dotata di un sistema di controllo della trazione (Traction Control System) a tre modalità che può essere disattivato in base alle proprie preferenze. Più evoluta anche la frizione antisaltellamento che, con un design compatto, offre al guidatore una serie di vantaggi in fase di accelerazione. Per garantire una guida più rilassante e piacevole, la nuova MT-10 è dotata anche di un sistema cruise control che può essere attivato dalla quarta alla sesta marcia tra i 50 e i 180 km/h.

Ma MT-10 ha un carattere con tante sfaccettature: aggressivo e potente con i suoi componenti angolati e una serie di piccole fessure di aerazione, ma anche hi-tech con il quadro strumenti Lcd multifunzione.
Ad esaltare poi dinamica e silhouette della nuova MT-10 ci pensa la nuova colorazione Yamaha Night Fluo, disponibile a partire dal 2016 anche sugli altri modelli della gamma MT. Per avere la nuova MT-10 bisognerà però aspettare maggio 2016.

YAMAHA MT-03
La nuova MT-03 è stata pensata per essere accessibile a tutti i tipi di rider, dai neopatentati ai motociclisti più esperti che sono alla ricerca di un secondo mezzo da usare tutti i giorni. Ed è proprio l’utilizzo quotidiano all’interno di un ambiente urbano il concetto che ha ispirato questa moto. E’ infatti dotata di un’ergonomia che offre alti livelli di comfort e manovrabilità offerte dal manubrio.

La sella su due livelli prevede che il sedile del pilota sia alto 780 mm, in modo da regalare la sensazione di essere seduti “dentro” e non “sopra” la moto.
Il design si ispira alla genetica della famiglia MT. Una delle caratteristiche fondamentali è la silhouette “mass forward” che conferisce una linea compatta che al tempo stesso trasmette una sensazione di potenza e agilità.

Il motore inclinato in avanti, così come il serbatoio del carburante e le prese d’aria, contrastano con la coda sottile e minimalista, accentuandone la linea “pronta a scattare in avanti”.
Sviluppato sul modello della YZF-R3, il motore bicilindrico in linea a 4 tempi DOHC a 4 valvole raffreddato a liquido è stato progettato per fornire eccellenti caratteristiche di potenza.

Il telaio è basato su quello della sorella più sportiva, la YZF-R3.
La MT-03 è dotata poi di cerchi leggeri a 10 razze in alluminio pressofuso progettati per offrire un ottimo equilibrio tra resistenza e rigidità. Questi cerchi montano gomme di sezione ampia con uno pneumatico posteriore 140/70-17 e uno anteriore 110/70-17.

Anche su questo nuovo modello è presente un quadro strumenti multifunzione che dispone di un tachimetro digitale sul lato destro, un contagiri analogico sulla sinistra e un indicatore dei tempi di cambiata nella parte superiore.
La nuova MT-03 sarà disponibile nelle due colorazioni Midnight Black e Race Blu a partire da febbraio 2016 al prezzo di 5.090 euro (f.c).