Jenson Button in McLaren anche nel 2016. Si ripartirà il 20 marzo da Melbourne

Per la prossima stagione 21 gare in programma. Il 19 giugno debutto del Gran Premio di Azerbaigian a Baku. Monza il 4 settembre. La Manor lascia Ferrari per Mercedes. La Red Bull e la Toro Rosso ancora senza fornitura di power unit: si attende la decisione da Maranello.

McLaren

Jenson Button e McLaren ancora insieme nel 2016. Il campione del mondo 2009 correrà con Fernando Alonso anche nel prossimo Mondiale che prenderà il via il 20 marzo col Gran Premio d’Australia.

“Il contratto con Jenson era di due stagioni, 2015 e 2016, con un’opzione a nostro favore di interrompere alla fine di quest’anno la collaborazione. Ma una volta capito dai colloqui con lui che restava entusiasta e concentrato sull’obiettivo, quell’opzione ha completamente perso rilevanza. Jenson è il pilota più esperto della F1 e nella prossima stagione diventerà il terzo pilota della storia con Michael Schumacher e Rubens Barrichello a superare la barriera dei 300 GP”, Ron Dennis, presidente McLaren.

Per il pilota inglese come per il suo compagno Fernando Alonso quella che sta volgendo al termine non è stata una stagione soddisfacente. Delusione soprattutto per una macchina per nulla performante.

“Non sono stati mesi facili negli ultimi tempi, il mio futuro è rimasto in bilico, però in questi anni ho imparato a conoscere bene Ron e nei colloqui con lui ho capito che è estremamente determinato a riportare in alto la squadra. Per questo ho una grande fiducia e per questo abbiamo deciso di continuare insieme. Lavoreremo molto duro con la Honda affinché il 2016 sia migliore del 2015. Sono impaziente”, Jenson Button.

Nel frattempo lo Fia ha varato il calendario della stagione 2016. 21 le gare in programma.

20 marzo GP Australia (Melbourne)
3 aprile GP Bahrain
17 aprile GP Cina (Shanghai)
1 maggio GP Russia (Sochi)
15 maggio GP Spagna (Barcellona)
29 maggio GP Monaco (Montecarlo)
12 giugno GP Canada (Montreal)
19 giugno GP Azerbaigian (Baku)
3 luglio GP Austria (Zeltweg)
10 luglio GP Gran Bretagna (Silverstone)
24 luglio GP Ungheria (Budapest)
31 luglio GP Germania (Hockenheim)
28 agosto GP Belgio (Spa-Francorchamps)
4 settembre GP Italia (Monza)
18 settembre GP Singapore
2 ottobre GP Malesia (Sepang)
9 ottobre GP Giappone (Suzuka)
23 ottobre GP Stati Uniti (Austin)
6 novembre GP Messico (Città del Messico)
13 novembre GP Brasile (San Paolo)
27 novembre GP Emirati Arabi (Abu Dhabi)

Sul fronte della fornitura dei motori per la prossima stagione, la Manor ha ufficializzato che nel 2016 adotterà la power unit Mercedes, rinunciando alla fornitura dei propulsori Ferrari. La Manor riceverà assistenza tecnica anche dalla Williams, che fornirà cambio e componenti delle sospensioni. La Mercedes ha così rimpiazzato la fornitura alla Lotus che nel 2016 passerà sotto il controllo della Renault, che realizzerà il proprio team interno.

Oltre alla scuderia ufficiale e alla Manor, avranno i motori Mercedes anche Williams e Force India. La Ferrari fornirà certamente il neonato Team Haas ed è da definire che cosa accadrà con Sauber, Red Bull e Toro Rosso. Resterebbero poi la Lotus-Renault e la McLaren con Honda.