Le ultime qualifiche della F1 2017 vedono Valtteri Bottas conquistare la pole position per il secondo weekend consecutivo dopo quello brasiliano. Il finlandese ha fatto segnare il miglior tempo in 1’36”231 al primo giro cronometrato del Q3, rifilando 168 millesimi al proprio compagno di squadra. Lewis Hamilton non è riuscito a strappargli la pole nel secondo tentativo, nonostante il miglior tempo nel T1 e T2, ma una scodata all’ultima curva gli ha negato la prima posizione. Da quando è iniziata l’era power-unit, ad Abu Dhabi la prima fila è sempre stata conquistata dalla Mercedes.

Più staccate le Ferrari, con Sebastian Vettel terzo a mezzo secondo e Kimi Raikkonen quinto a quasi otto decimi. Ad Iceman il miglioramento nel primo e secondo settore non è bastato per accorciare il distacco dalla vetta, portandolo a perdere la seconda fila a vantaggio di Daniel Ricciardo. Sesta posizione per l’altra Red Bull, con Max Verstappen che accusa un gap di un secondo e domani scatterà al via al fianco del suo “migliore amico” Kimi. Hulkenberg, Perez, Ocon e Felipe Massa (domani per lui sarà l’ultima gara in carriera) chiudono la top ten.

Il primo a rimanere escluso al termine del Q2 è stato Fernando Alonso, che ha chiuso con l’undicesimo tempo dopo il salvataggio finale del suo ex compagno di squadra in Ferrari. Tra lo spagnolo e il team mate in McLaren, Vandoorne, si è piazzato Carlos Sainz, in difficoltà rispetto al compagno di squadra Hulkenberg. Magnussen e Stroll chiudono la lista degli esclusi nel Q2.

Nella prima fase che ha decretato le ultime file della griglia, gli esclusi d’eccezione sono i due piloti Toro Rosso: Gasly 17º e Hartley addirittura ultimo. Le due vetture di Faenza mancano il passaggio al Q2 per la prima volta da Abu Dhabi 2016. Insieme a loro le due Sauber di Wehrlein ed Ericsson, rispettivamente 18º e 19º. Appuntamento a domani con l’ultima gara della stagione, in diretta dalle ore 14 sia su Sky Sport sia sulla Rai. Qui tutti i tempi delle qualifiche.