Dopo una partenza perfetta scambiata per un “jump start” il finlandese della Mercedes conduce tranquillo i 71 giri della gara. Vettel infiamma il finale arrivando 2° per sette decimi. Ricciardo (3°) al quinto podio consecutivo. Hamilton 4°.

Partito dalla pole position, con la vittoria del GP Austria 2017 Valtteri Bottas porta a casa la seconda vittoria stagionale (e in carriera) e avanza una seria candidatura come protagonista per la lotta al titolo mondiale. Schizzato al via come una freccia scoccata da un arco, talmente perfetto da far pensare a Vettel e Ricciardo (che lo hanno immediatamente comunicato ai box via radio) si trattasse di uno “jump start”, ovvero di partenza anticipata, il finlandese della Mercedes ha condotto i 71 giri della gara alla perfezione, portandosi adesso a 136 punti in classifica piloti.

@f1.com

Quindici punti in meno di Hamilton (151), a sua volta staccato di 20 punti dal leader iridato Vettel (171).

Sebastian Vettel ha provato a infiammare il finale di gara, arrivando secondo alla bandiera a scacchi praticamente in volata: ieri una pole mancata per 42 millesimi, oggi una vittoria mancata per 6 decimi (un giro in più?). Per Seb è comunque un ottimo risultato, anche perché Daniel Ricciardo, terzo dopo un’altra gara condotta alla perfezione (per lui è il quinto podio consecutivo in stagione), ha tenuto a bada nei giri finali la rimonta prepotente di Lewis Hamilton, partito ottavo e arrivato quarto a un passo dal podio.

Con una strategia obbligata considerata la posizione sulla griglia di partenza, Lewis ha giocato bene le sue carte e ha contenuto i danni in classifica. Un po’ sottotono invece Kimi Raikkonen, quinto a oltre 20 secondi di distacco. Completano la Top Ten la Haas di Romain Grosjean, le Force India di Sergio Perez ed Esteban Ocon, e le Williams di Felipe Massa e Lance Stroll.

Se Ricciardo ha collezionato il quinto podio consecutivo, l’altra Red Bull di Max Verstappen conquista il quinto ritiro. L’olandese è stato centrato alla partenza dalla McLaren di Alonso, a sua volta colpita dalla Toro Rosso di Kvyat (penalizzato poi con un drive through proprio per aver causato questa collisione).

L’ordine di arrivo del GP Austria 2017

1499609243376-2