Alla vigilia si pensava che quella di Spa sarebbe stata una gara dominata dalla Mercedes, ma i fatti affermano il contrario. Lewis Hamilton ha trionfato al GP del Belgio 2017 vincendo la gara numero 58 in carriera, ma alle sue spalle un Sebastian Vettel agguerrito per tutti i 44 giri della corsa non è mai andato oltre i due secondi di gap.

La Ferrari di Spa francobollata alla Mercedes racconta dell’evoluzione della SF70-H, totalmente diversa da quella vista a Silverstone. È mancato solo il sorpasso, tentato da Vettel al via e subito dopo il rientro ai box della safety-car al giro 33, in pista per l’ennesimo autoscontro che poteva avere peggiori conseguenze tra le Force India di Perez ed Ocon.

Negli ultimi 10 giri, Seb ha tentato di innervosire il rivale, ma senza riuscirci. La gara si è quindi conclusa con la vittoria (di prepotenza) di Hamilton, seguito da Vettel e da un Daniel Ricciardo abilissimo a sfruttare il pit-stop in regime di safety-car e al sesto podio stagionale.

@f1.com

Quarto posto per Kimi Raikkonen penalizzato dallo stop&go di 10 secondi per non aver alzato il piede dall’acceleratore con bandiere gialle esposte, seguito dal connazionale Valtteri Bottas. Ottima prestazione per Nico Hulkenberg, che porta la Renault al sesto posto davanti alla Haas di Grosjean, seguono la Williams di Massa, la Force India di Ocon e la Toro Rosso di Sainz che chiude la zona punti.

Tra i ritirati l’idolo di “casa” Max Verstappen, costretto a parcheggiare la sua Red Bull sul rettilineo del Kemmel dopo aver perso potenza e ottenendo il sesto ritiro stagionale, Sergio Perez per via delle conseguenze del contatto con Ocon, Wehrlein e il solito, sfortunato Fernando Alonso.

La Formula 1 tornerà subito in pista domenica prossima, per il Gran Premio d’Italia all’Autodromo di Monza. Sebastian Vettel resta ancora leader della classifica con 220 punti, seguito da Hamilton che accorcia a -7, mentre Bottas perde punti preziosi e si trova adesso a 34 lunghezze dal compagno di squadra e a 41 dal ferrarista. Nel mondiale costruttori, invece, la Mercedes allunga a 392 punti, +44 lunghezze sul Cavallino.

L’ordine di arrivo del GP Belgio 2017