Un super Sebastian Vettel conquista la pole position del gran premio del Canada 2018. Con il tempo di 1’10”764 (nuovo record della pista), il tedesco della Ferrari ottiene la quarta pole personale in Canada, riportando la Rossa sulla prima casella in griglia a Montreal 17 anni dopo un altro tedesco, Michael Schumacher.

A sorpresa, la migliore fra le Mercedes è quella Valtteri Bottas, durante le prove bastonato dal suo compagno di scuderia e alla fine secondo alle spalle di Vettel di soli 93 millesimi. Non sorprende invece la terza posizione di Max Verstappen, il più veloce in tutt’e tre le sessioni di libere e pronto a scattare dalla seconda fila al fianco di Lewis Hamilton, 4^ per colpa anche di un leggero errore al suo ultimo tentativo lanciato. Per Lewis, è la peggiore qualifica nei dieci gran premi canadesi fin qui disputati.

Quinto Kimi Raikkonen, che come spesso accade in qualifica manca di quel quid per portare la sua Ferrari qualche piazzola più avanti; sesto Daniel Ricciardo, “soffocato” da una power-unit da tenere sotto controllo e non spremere troppo. Chiudono la top ten Nico Hulkenberg, Esteban Ocon, Carlos Sainz e Sergio Perez. In vista della gara di domani e delle strategie da adottare, da sottolineare come a differenza di Ferrari e Mercedes le due Red Bull partiranno con gomma hypersoft.

I commenti a caldo

Vettel Canada 2018

Sebastian Vettel: “Ieri eravamo un po’ nei guai, non ero molto contento della macchina e abbiamo avuto qualche problema, non riuscivo a trovare il ritmo. Di solito questa pista mi piace. Ieri è stato davvero difficile, ma oggi ho acceso l’interruttore e mi sono svegliato credo nel modo giusto. La macchina è stata incredibile, continuava a essere sempre più veloce. Grazie al team per averla sistemata dopo che ieri ho sfiorato il muro. Bellissimo fare la pole qui, ci sono tantissimi fan della Ferrari”.

Valtteri Bottas: “Speriamo di poter fare una bella partenza domani. Purtroppo non siamo davanti, ma partire dalla prima fila è positivo per la gara di domani”. Max Verstappen: “Sono molto contento del weekend finora, la macchina funziona molto bene. Sapevo però che in qualifica ci mancava un po’ di velocità di punta. Abbiamo il passo comunque, e partire con gomme più morbide può essere un vantaggio. E poi in gara siamo molto competitivi”.

SHARE
Dario Cortimiglia
Giornalista professionista dal 2005, ottiene la laurea magistrale in Televisione, Cinema e Produzione Multimediale allo IULM e nel 2009 vince un concorso SKY per cortometraggi. Conclusione? Scrive di auto, ma è ancora convinto diventerà un grande regista. Founder & admin di @igers_messina e @exploringsicily.it.