F1, GP Cina. Kimi Raikkonen: “Va bene così”. Sebastian Vettel: “È colpa mia, sono deluso”

Aggiunge il finlandese: “Saremmo stati molto vicini alla pole se avessimo fatto meglio il primo giro”. Il quattro volte campione del mondo: “Credo che abbiamo una macchina forte e non ho fatto bene il lavoro che dovevo fare”. Hamilton: “E' una stagione difficile, ma bisogna cercare qualcosa di positivo nei momenti negativi”. Rosberg: “Non sottovalutate Lewis”.

Viaggio, non autorizzato ma non per questo clandestino, nel Regno della Delusione, con rapide incursioni nel Regno della Soddisfazione.

“Non sono riuscito a fare un buon giro, sono partito con il piede sbagliato fin dal primo settore. Potevo fare di più. C’era la possibilità della pole e non ce l’ho fatta. Sono deluso. Credo che abbiamo una macchina forte e non ho fatto bene il lavoro che dovevo fare. Devo solo prendermela con me stesso. C’è sempre l’opportunità della gara. Abbiamo un set di gomme in più. Vedremo quello che può accadere”, Sebastian Vettel.

Disse Confucio:

“La nostra gloria più grande non sta nel non cadere mai, bensì nel rialzarci ogni volta che cadiamo”.

Oltre frontiera, nel Regno della Soddisfazione.

“Saremmo stati molto vicini alla pole se avessimo fatto meglio il primo giro. Siamo terzi, va bene così. Con le gomme supersoft vedremo, cercheremo di fare il nostro massimo e vedremo dove arriveremo in gara”, Kimi Raikkonen.

Disse Confucio:

“Il vero signore è simile ad un arciere: se manca il bersaglio cerca la causa di questo in se stesso”.

 

Periodo nero per il campione del mondo in carica. Nella Q1 la sua Mercedes ha avuto problemi al sistema Ers e non è riuscito a fare un giro cronometrato. Partirà ultimo.

“E’ una stagione difficile, ma bisogna cercare qualcosa di positivo nei momenti negativi. Spero di riprendermi… Sono cose che capitano, un po’ di sfortuna. Non ho brutte sensazioni, mi sarebbe piaciuto fare una bella qualifica. Meglio avere problemi oggi che domani, in gara sarebbe stato un disastro. Speriamo di risolvere tutto e riuscire a recuperare più posizioni possibili. In passato sono già partito da dietro. Vediamo di fare quanti più sorpassi possibili”, Lewis Hamilton.

Disse Confucio:

“La felicità più grande non sta nel non cadere mai, ma nel risollevarsi sempre dopo una caduta”.

Alla dogana del Regno della Soddisfazione passiamo facilmente.

“Sono contento di come è andata la qualifica, il vantaggio domani è importante. Ma non sottovalutiamo Hamilton, lui è il punto di riferimento: quando parte fa sempre bene, anche se parte da dietro. Oggi ho tirato un giro alla fine quando contava ed è andata bene”, Nico Rosberg.

Disse Confucio:

“In qualsiasi direzione vai, vacci con tutto il cuore”.