Lewis Hamilton in Cina subirà la penalizzazione in griglia di cinque posti per la sostituzione della scatola del cambio che si è resa necessaria dopo le anomalie registrate in seguito alla collisione alla prima curva del Sakhir con la Williams di Valtteri Bottas. La Mercedes ha spiegato che la decisione è stata adottata tenuto conto che Shanghai è un circuito dove si può più facilmente sorpassare.

Intanto, alla vigilia del Gran Premio di Cina che si correrà domenica la polemica tra i piloti e Bernie Ecclestone che li aveva definiti dei “chiacchieroni” ha registrato la presa di posizione dei driver i quali sono andati a cena tutti insieme per dimostrare compattezza e valutare la situazione. Nico Rosberg, Jenson Button, Fernando Alonso e Pascal Wehrlein hanno anche pubblicato una foto su Twitter che li mostra insieme sorridenti attorno al tavolo e con un messaggio eloquente a Ecclestone: “#pilotiuniti, o con parole di Bernie: #chiacchieroniuniti”.

Chiacchierone chi non ti aspetti: Kimi Raikkonen. Iceman è ottimista in vista del Gran Premio della Cina dopo il podio in Bahrain anche se è consapevole che la Ferrari debba crescere ancora molto per tenere il passo delle due Mercedes.

“Siamo ancora positivi riguardo al pacchetto che abbiamo realizzato durante l’inverno. Le prime due gare non sono state ideali anche sono arrivati due podi ma altrettanti ritiri e non è quello che vogliamo. C’è ancora del lavoro da fare sull’affidabilità ma la velocità c’è, non magari in qualifica, ma abbiamo un buon pacchetto che dobbiamo migliorare e sfruttare al massimo. La macchina sicuramente ha fatto progressi rispetto al 2015. Dal punto di vista della guidabilità abbiamo migliorato quello che non ci soddisfaceva. Non siamo ancora al massimo. Tutto è perfezionabile ma è da qui che dobbiamo ripartire”, Kimi Raikkonen.

Ve lo sareste aspettato da un tenebroso taciturno?

Domani alle 10:00 ora locale (le 04:00 del mattino in Italia) le libere 1 e nel pomeriggio alle 14:00 (le 08:00 in Italia) le libere 2.