Nico Rosberg approfitta di un erroraccio del compagno, nervoso per tutta la sessione di qualifiche e solo 10° in griglia. Perez secondo scalerà di 5 posizioni. Bene Ricciardo col terzo tempo, identico al millesimo a quello di Vettel.

È stato il più veloce in tutt’e tre le sessioni di prove libere. Sempre in vetta con la sua super Mercedes a guardare gli altri dall’alto in basso con la spocchia da tre volte campione del mondo a volte difficile da contenere. Stiamo parlando di Lewis Hamilton. Capace, come si diceva, di dominare incontrastato il primo weekend nella storia della F1 sul circuito di Baku e steccare poi quando arriva il momento di scrivere il proprio nome negli annali.

A prendersi la prima pole position sul circuito cittadino più veloce al mondo che piace sempre più a chi corre e chi guarda è Nico Rosberg. Un regalo di Hamilton? Probabilmente sì. È sempre stato Lewis il più veloce.

Tranne in qualifica. In Q1, Q2 e Q3 è stato Nico il più veloce, con Hamilton improvvisamente orfano di feeling con la sua Mercedes e con l’asfalto azero al punto da ripetersi in continui errori fino a quello fatale a 2 minuti dalla fine della Q3. Sotto il Castello, in un punto apparentemente semplice.

Bandiera rossa e decima posizione in griglia per Lewis Hamilton. Con benefici sparsi per tutti.

Il primo è ovviamente Rosberg: la pole in Q3 con il tempo di 1’42”758 è più lenta del tempo fatto in Q2 (1’42”520). Il preventivato ruolo da outsider di Sergio Perez con la Force India è stato confermato: il messicano sigla il secondo miglior tempo. Peccato per la sostituzione del cambio prima delle qualifiche che ha portato a una penalità di 5 posizioni in griglia.

vettel baku gp europa

In prima fila accanto a Nico Rosberg partirà quindi la Red Bull di Daniel Ricciardo, autore di un super giro al rientro in pista dopo la bandiera rossa negli ultimi 2 minuti di fuoco per tutti. Un super giro identico al millesimo con quello della Ferrari di Sebastian Vettel, ma siglato un istante prima.

Per effetto della penalizzazione di Perez Seb si accomoda terzo in seconda fila, accanto a lui Kimi Raikkonen. Una buona occasione da sfruttare.

Il circuito di Baku appare però molto divertente. Ergo, è molto probabile che vedremo molti sorpassi e non sono da escludere molti schianti. E se Hamilton non resta invischiato nel traffico iniziale

I TEMPI DELLE QUALIFICHE

Schermata 2016-06-18 alle 17.55.10

@F1.com
@F1.com

NO COMMENTS

Leave a Reply