F1 GP Italia. Clamoroso a Monza! La vittoria di Lewis Hamilton è sub judice

La Mercedes del dominatore della gara avrebbe montato gomme con pressione irregolare. Toto Wolff: “Non sono in grado di dire cosa accadrà. Dobbiamo capire che effetti ci saranno”. Niki Lauda: “È la prima volta in vita mia che accade una cosa del genere. Attendiamo le decisioni”.

MERCEDES (FILEminimizer)Il giallo delle gomme montate sulla Mercedes di Lewis Hamilton potrebbe avere una soluzione sconvolgente e l’ordine d’arrivo del Gran Premio d’Italia non può ritenersi definitivo. La Fia, infatti, ha messo sotto investigazione la Mercedes di Lewis Hamilton per la pressione delle gomme. La gomma posteriore sinistra era 0,3 psi sotto i 19,5 psi che Pirelli avrebbe suggerito. Si attende la decisione della Fia che potrebbe penalizzare Hamilton, giunto al traguardo con 25 secondi e 42 millesimi di vantaggio su Vettel.

Toto Wolff, amministratore delegato di Mercedes AMG F1 è sbigottito.

“Ho ricevuto un messaggio su un’anomalia della pressione delle gomme. Per questo abbiamo detto a Hamilton di accelerare nel finale. Non conoscevamo le conseguenze di questa penalità, che non è mai stata assegnata. Ora non sono in grado di dire cosa accadrà. Dobbiamo capire che effetti ci saranno. Al momento non ha senso discutere di una possibile revoca della vittoria”, Toto Wolff, amministratore delegato di Mercedes AMG F1.

Anche il presidente non esecutivo della scuderia, Niki Lauda, è intervenuto sulla vicenda gomme:

“Prima della gara il nostro ingegnere ha controllato la pressione con l’ingegnere Pirelli ed era tutto a posto. È la prima volta in vita mia che accade una cosa del genere. Attendiamo le decisioni. Di sicuro non l’abbiamo fatto apposta per guadagnare qualcosa”, Niki Lauda presidente non esecutivo di Mercedes AMG F1.