Si sapeva che Monza sarebbe stata una pista favorevole alla Mercedes. E così è stato. Lewis Hamilton ha vinto il GP d’Italia 2017 dominando in scioltezza, martellando com’è suo stile giro dopo giro, conquistando il sesto successo stagionale, il 59esimo in carriera e il quarto sul circuito brianzolo. Un successo che lo riporta in testa alla classifica piloti con 238 punti, a +3 da Sebastian Vettel.

Valtteri Bottas completa la doppietta Mercedes, che sale così a 435 punti in classifica costruttori allungando il vantaggio sulla Ferrari a 62 punti. Sebastian Vettel fa ciò che può dopo la pessima qualifica di ieri. Oggi mancava il passo, ma era preventivato. Il terzo posto limita molto i danni e l’entusiasmo di Seb sul podio ci ricorda che il campionato è ancora lungo (7 gare da disputare).

Quarto uno strepitoso, assatanato Daniel Ricciardo, votato pilota di giornata. Partito 16° per colpa della penalità dopo aver conquistato il 3° tempo nella qualifica di ieri, l’australiano della Red Bull ha condotto una gara perfetta, arrivando anche a mettere a serio rischio il terzo posto di Vettel.

Solo quinto Kimi Raikkonen, che in avvio di gara ha lamentato qualche problema al posteriore, seguito da Esteban Ocon, Lance Stroll, Felipe Massa, Sergio Perez e Max Verstappen a complatare la Top Ten. L’olandese della Red Bull è stato penalizzato dal contatto con la Williams di Massa al terzo giro, contatto che gli ha procurato una foratura all’anteriore destra che lo ha costretto alla rimonta dall’ultima posizione. Ritirati Fernando Alonso, Marcus Ericsson, Stoffel Vandoorne e Jolyon Palmer.

L’ordine di arrivo del GP Italia 2017
SHARE
Dario Cortimiglia
Giornalista professionista dal 2005, ottiene la laurea magistrale in Televisione, Cinema e Produzione Multimediale allo IULM e nel 2009 vince un concorso SKY per cortometraggi. Conclusione? Scrive di auto, ma è ancora convinto diventerà un grande regista. Founder & admin di @igers_messina e @exploringsicily.it.