F1 GP Malesia. Alonso ancora in forse, Manor Marussia pronta al debutto

Il pilota spagnolo ha lavorato al simulatore nel McLaren Technology Centre di Woking ma saranno i medici della Fia a sciogliere la riserva sulla sua partecipazione alla seconda gara della stagione. Il team principal della Manor Marussia: "Venerdì saremo in pista per le prime prove libere".

JOHN BOOTH MANOR MARUSSIAFernando Alonso sarà in gara nel Gran Premio di Malesia in programma nel week-end 27-29 marzo? Forse. La McLaren Honda non ha ancora confermato la sua presenza a Sepang, anche perchè solo i medici della Fia potranno dare il permesso.

Alonso ha saltato il primo Gran Premio in Australia dopo avere subito una commozione cerebrale in un incidente durante i test sul circuito di Catalogna. Lo spagnolo, che ha ripreso da giorni la preparazione fisica, è andato a Woking al McLaren Technology Centre ed ha lavorato al simulatore.

Alonso forse, Manor Marussia sì. Il team principal John Booth ha assicurato che la scuderia britannica sarà in griglia nel secondo Gran Premio della stagione dopo che non era stata in grado di scendere in pista per problemi tecnici a Melbourne, nonostante sia stata presente sul circuito di Albert Park.

La Manor non era stata in grado di girare neanche nei test pre-stagionali e il team di Dinnington si sarebbe presentato in Australia solo per ottenere il premio in denaro riservato alle prime dieci scuderie nella classifica costruttori.

“Ci troviamo in una posizione estremamente migliore rispetto alla scorsa settimana. Lunedì partiremo per la Malesia e venerdì saremo in pista per le prove libere. Per quanto riguarda le illazioni sulla nostra presenza in Australia noi siamo entrati nel Circus e ci sembrava importante essere a Melbourne e tentare di gareggiare. Ci abbiamo provato con tutte le nostre forze, ci siamo presentati con 40 persone e 30 tonnellate di attrezzature per essere in pista”, John Booth, team principal Manor Marussia.