Semplicemente strepitoso. Daniel Ricciardo conquista la pole position del Gran Premio di Monaco 2018, la seconda in carriera, stracciando la diretta concorrenza di Ferrari e Mercedes. Già nella giornata di giovedì, nelle prove libere, la Red Bull si era fatta notare per l’incredibile potenziale sul circuito monegasco, oggi Ricciardo ha messo il sigillo con il super tempo di 1’10”810, nuovo record della pista. Mai nessun pilota nella storia della F1 era riuscito a scendere, a Montecarlo, sotto il muro dell’1’11”. Strepitoso.

Per un Ricciardo fantastico, un Verstappen (nuovamente) deludente. L’olandese finisce a muro nei minuti finali delle FP3 di questa mattina e i meccanici della Red Bull non riescono a rimediare al danno in tempo per le qualifiche: partirà dall’ultima casella in griglia. Alle spalle di “Dan The Man” pronto a sbancare Montecarlo nella gara di domani la Ferrari di Sebastian Vettel, a due decimi dall’australiano, e la Mercedes di Lewis Hamilton, che invece accusa un ritardo di 4 decimi. Seguono in quarta e quinta posizione Kimi Raikkonen e Valtteri Bottas. Completano la top-ten Ocon, Alonso, Sainz, Perez e Gasly. Qui tutti i tempi.

Sebastian Vettel Monaco 2018

Ecco le parole di Ricciardo e Hamilton al termine delle qualifiche. “Abbiamo cominciato a lanciare un messaggio forte da giovedì e siamo stati forte in ogni sessione – commenta il poleman di Montecarlo –, ma la gara è domani e vedremo se potremo festeggiare. Io ho fatto tutto il possibile finora, ora cerchiamo di concludere l’opera domani. Sono pompatissimo, è stata una giornata bellissima, sono state giornate bellissime. Ora dobbiamo completare l’opera”.

Lewis Hamilton: “Congratulazioni a Daniel, ha fatto un lavoro fantastico. Hanno avuto un passo incredibile per tutto il weekend, ma lo sapevamo. Io ho dato tutto il possibile, ho cercato di migliorare, l’ho fatto un po’ nell’ultimo tentativo, ma non sono riuscito ad arrivare al secondo posto. Domani la lunga sarà molto lunga. Cercheremo di stare all’erta e reagire a ogni situazione”.