F1 GP Usa. Breve tregua di Patricia quanto basta a Rosberg per agguantare la pole

Delle qualifiche si sono disputati solo i primi due tagli, la Q3 è stata annullata. Nico Rosberg primo in Q2 con 1'56"824 si prende la terza pole consecutiva in stagione. Prima fila tutta Mercedes, Hamilton secondo a 105 millesimi. La terza è della Red Bull. Vettel e Räikkönen scalano di 10 posti e partono 15mo e 18mo.

rosberg pole gp usa 2015

Patricia non ha smesso di fare il dispettoso anche se declassato a tempesta tropicale. Ha concesso una tregua, mica tanto, per fare svolgere Q1 e Q2 ma ha impedito di completare la mattinata con la Q3. I piloti si schiereranno con le posizioni acquisite in Q2. Pertanto, la pole position è di Nico Rosberg primo in 1’56″824. Terza pole stagionale consecutiva, bis dell’anno scorso ad Austin. Al suo fianco il compagno-rivale Lewis Hamilton, secondo ad appena 105 millesimi. Alla prima fila tutta Mercedes risponde la seconda tutta Red Bull: Daniel Ricciardo terzo a 1″145 e Daniil Kvyat quarto a 1″610.

Peer effetto della penalizzazione dei due ferraristi il resto della top ten cambia faccia. Sebastian Vettel quinto partirà dalla 15ma casella, quindi terza fila con le due Force India di Sergio Peréz, quinto, e Nico Hülkenberg, sesto. In quarta fila dal momento che Kimi Räikkönen diventa 18mo ottavo è Felipe Massa e nono Max Verstappen, una Williams e una Toro Rosso. In quinta fila Fernando Alonso e Valtteri Bottas, una McLaren e l’altra Williams.

I piloti hanno anche gareggiato per vincere il premio del miglior aquaplaning. L’impegno è stato massimo e generalizzato. Ha vinto Carlos Sainz che non ha potuto controllare la monoposto andata distrutta contro le barriere. Gran lavoro per i meccanici per metterlo sulla linea di partenza tra quattro ore.