F1. Haas VF-16, motore e cambio Ferrari telaio Dallara per il ritorno Usa nel Circus

Trent’anni dopo il team Force di Carl Haas (nessuna parentela con Gene Haas proprietario dell’attuale team). Power unit e cambio Ferrari, telaio Dallara. Ritorna in F1 anche l’ingegnere altoatesino, dopo l’esperienza in Jaguar, Gunther Steiner nel ruolo di team principal. Dal 22 al 25 febbraio test sul Catalunya.

HAAS

Tolti i veli alla monoposto della Haas, l’undicesimo team della stagione a 21 gran premi. VF-16 è la sigla della monoposto con cui Haas, squadra americana a prendere parte al campionato dal 1986 (team Force di Carl Haas, nessuna parentela con Gene Haas) ed è guidata dal fondatore di Haas Automation e proprietario del team Nascar, Gene Haas. Sarà in gara con i piloti Romain Grosjean ed Esteban Gutiérrez.

“Dal punto di vista internazionale la Formula Uno è il più alto gradino delle corse, e Haas Automation costruisce macchine utensili di altissima qualità. Quando si dice F1 si sa esattamente di cosa stiamo parlando. Una serie di corse globale che mette in mostra le più recenti tecnologie e attira i migliori talenti nel campo dell’ingegneria e del design. Haas Automation ha un’eccellente reputazione negli Stati Uniti e voglio che la reputazione cresca in tutto il mondo. Il collegamento Haas Automation con F1 è il modo migliore per far crescere il nostro business e di elevare Haas Automation al premium come marchio globale”, Gene Haas.

La Haas F1 Team lavora in stretto contatto con la Ferrari che fornisce le unità V6 turbo di potenza e il cambio di Ferrari. Italiano anche il telaio prodotto da Dallara. Il team principal è il meranese Gunther Steiner, ingegnere altoatesino che così fa anch’egli ritornom in F1 dopo l’esperienza in Jaguar.

HAAS 2

Da domani al 25 febbraio la Haas sarà impegnata con gli altri team nei primi test pre campionato a Barcellona sul circuito del Catalunya.