F1. Test a Barcellona. Il sigillo di Raikkonen rilancia la Ferrari. Il più veloce rimane Vettel

Il finlandese ha girato in 1’23”477, terzo tempo assoluto nella classifica combinata dei quattro giorni. La Mercedes ha continuato a seguire un altro programma alternando come ieri i due piloti: Rosberg settimo, Hamilton ottavo. La McLaren s’è fermata dopo 3 giri.

KIMI RAIKKONEN

La Ferrari è tornata in testa nel quarto e conclusivo giorno dei test pre campionato sul Catalunya. Dopo 80 giri col tempo fatto registrare nel corso della mattinata Kimi Räikkönen col nuovo pneumatico ultra morbido Pirelli ha fissato il giro veloce in 1’23”477 chiudendo, nella combinata dei tempi, al terzo posto assoluto alle spalle di Nico Hülkenberg il quale ieri, giorno in cui Iceman ha perso la mattinata a causa di problemi di alimentazione della benzina, con la Force India è stato il più veloce con 1’23”110.

Leader assoluto della quattro giorni catalana è rimasto, quindi, Sebastian Vettel il quale con la Ferrari SF16-H ha fermato il cronometro su 1’22”810 per fare i chilometri 4,655 del tracciato.

Progressi ha fatto registrare la Red Bull che ha chiuso questo primo impegno affidando ancora la monoposto a Daniil Kvyat. Il russo ha effettuato un totale di 96 giri il più veloce dei quali in 1’24”293 gli ha consentito di agguantare il secondo posto con 816 millesimi di distacco.

Sorprendente non tanto la monoposto, Force India, quanto il pilota, Alfonso Celis, terza guida, il quale a conclusione di 75 giri ha portato la monoposto di Silverstone al terzo rango in 1’24”840 e 1”363 di distacco.

Il maggior numero di giri oggi li ha fatti Kevin Magnussen con la Renault, 153, il più veloce in 1’25”263, +1”786, che gli ha garantito il quarto posto.

110 giri ha fatto Max Verstappen con la Toro Rosso, quinto in 1’25”393 e distacco di 1”916. Sesto Felipe Nasr con la Sauber, 121 giri, 1’26”053 (+2”576).

Come nei giorni precedenti anche oggi la Mercedes si è interessata solo dei casi suoi disinteressandosi del giro veloce e anche oggi come ieri alternanza al volante dei due piloti. Stamane ha lavorato Lewis Hamilton, con l’ibrido W07 dotato per la prima volta di un s-duct. Il tre volte campione del mondo ha effettuato 99 giri, si è accontentato dell’ottavo posto con 1’26”295 a 2”818 dalla Ferrari. Nel pomeriggio è toccato a Nico Rosberg, 86 giri, 1’26”187 per prendere il settimo posto a 2”710.

Nono Felipe Massa con una Williams che in tutta la giornata è riuscita a fare solo 54 giri con qualche imprevisto che ha rallentato il lavoro del team di Grove. Il brasiliano ha girato in 1’26”483,+3”006 da Kimi.

Decimo Esteban Guttiérez con la debuttante Haas (perdita olio nell’ultima ora), 89 giri, 1’27802 (+4”325). Undicesimo il rookie indonesiano Rio Aryanto con la Manor, 51 giri, 1’28”266 (+4”789), ma incontro ravvicinato con il muretto della curva 4 nel pomeriggio.

Giornataccia da dimenticare (la seconda in questi giorni) per la McLaren Honda oggi al lavoro, si fa per dire, con Fernando Alonso. Lo spagnolo ha fatto 3 giri senza tempo fermato da un irrisolto problema al liquido di raffreddamento. In quattro giorni il team di Woking è riuscito a fare a malapena 257 chilometri, neanche la distanza del Gran Premio di Spagna che è di chilometri 307,104. E siamo solo ai test!

I team torneranno sul Catalunya dall’1 al 4 marzo. Verificheremo allora se la Mercedes mostrerà tutto il suo potenziale o continuerà a mimetizzarsi come ha fatto in questa prima occasione. Dando comunque una dimostrazione di forza che mette paura. Hamilton il primo giorno ha effetuato 156 giri per complessivi chilometri 726,18. Rosberg il giorno dopo ne ha fatti 172 pari a chilometri 800,66.

Il primo in un giorno ha fatto due volte il Gran Premio di Spagna che si corre sulla distanza di chilometri 307,104 col resto di chilometri 111,972. Il tedesco in un giorno ha fatto anch’egli due volte il Gran Premio di Spagna col resto di chilometri 186,452.

Tempi e classifica del quarto e ultimo giorno

1. Kimi Raikkonen – Ferrari – 1’23”.477 – 80 giri
2. Daniil Kvyat – Red Bull – 1’24”293 – 96
3. Alfonso Celis – Force India – 1’24”840- 75
4. Kevin Magnussen – Renault – 1’25”263 – 153
5. Max Verstappen – Toro Rosso – 1’25”393 – 110
6. Felipe Nasr – Sauber – 1’26”053 – 121
7. Nico Rosberg – Mercedes – 1’26”187 – 86 giri (pomeriggio)
8. Lewis Hamilton – Mercedes – 1’26”295 – 99 (mattina)
9. Felipe Massa – Williams – 1’26”483 – 54
10. Esteban Gutierrez – Haas – 1’27”802 – 89
11. Rio Haryanto – Manor – 1’28”266 – 51
12. Fernando Alonso – McLaren – senza tempo – 3 giri