1’22”810 Sebastian Vettel con la Ferrari gommata supersoft nel secondo giorno del primo turno di test sul Catalunya.

1’22”765 stamane con la Rossa n.7 anch’essa con le supersoft Kimi Raikkonen nel terzo giorno sullo stesso circuito catalano teatro del Gran Premio di Spagna il 15 maggio (quinta gara della stagione). Limato di 45 millesimi il crono del compagno di squadra sui chilometri 4,655 del tracciato.

La Ferrari vola nella simulazione qualifica. La Mercedes si nasconde ed aspetta. Anche oggi i due piloti al lavoro. Nico Rosberg stamane, Lewis Hamilton nel pomeriggio. Disinteressati di quel che facevano gli altri e concentrati nella ricerca delle migliori prestazioni con le gomme medie.

Rosberg ha chiuso dopo 81 giri al quinto posto con 1”361 di distacco; il tre volte campione del mondo di giri ne ha fatti solo 51 e si è classificato penultimo con 3”723 di distacco.

Iceman, che ha anche testato Halo, il prototipo del sistema di protezione della testa, uno dei due concetti a essere considerato dalla Fia per l’installazione sulle monoposto nel 2017 (decisione alla fine di aprile), è stato così devastante con le supersoft da rendere vani i tentativi d’insidiarlo  di Felipe Massa (che però ha montato le medie) finito secondo con la Williams a 428 millesimi, di Nico Hülkenberg terzo con la Force India a 486 e di Max Verstappen, quarto con la Toro Rosso a 617 entrambi con le supersoft.

Inoltre il finlandese ha portato a compimento 136 giri, due volte la percorrenza del Gran Premio di Spagna. In una giornata due confortanti notizie per la Ferrari: giro veloce e durata.

Sesto Felipe Nasr con la Sauber a 1”995, settimo Fernando Alonso con la McLaren che (prende fiducia) a 2”105, ottavo Pascal Wehrlein con la Manor a 2”336, nono Daniil Kvyat (in mattinata spinto indietro al garage per l’improvviso spegnimento della power unit alla fine della corsia box) con la Red Bull a2”376, decimo Jolyon Palmer con la Renault a 3”459; dodicesimo Romain Grosjean (stamane spiaggiatosi alla curva 4 e nel pomeriggio fermom in pista con intervento delle bandiere rosse) con la Hass a 4”431.

Domani ultimo giorno e poi tutti verso l’Australia dove il 20 marzo sul circuito di Albert Park scatterà la stagione 2016 che si concluderà il 27 novembre ad Abu Dhabi dopo 21 gran premi.

Tempi e classifica del terzo giorno

1. Kimi Räikkönen – Ferrari – 1’22”765 – 136 giri
2. Felipe Massa – Williams – 1’23”193 – 119
3. Nico Hülkenberg – Force India – 1’23”251 – 137
4. Max Verstappen – Toro Rosso – 1’23”382 – 159
5. Nico Rosberg – Mercedes – 1’24”126 – 81 laps
6. Felipe Nasr – Sauber – 1’24”760 – 115
7. Fernando Alonso – McLaren – 1’24”870 – 118
8. Pascal Wehrlein – Manor – 1’25”101 – 48
9. Daniil Kvyat – Red Bull – 1’25”141 – 90
10. Jolyon Palmer – Renault – 1’26”224 – 94
11. Lewis Hamilton – Mercedes – 1’26”488 – 51 laps
12. Romain Grosjean – Haas – 1’27”196 – 77