Presentato in anteprima mondiale al “Baselworld” di Basilea, Fastrider rafforza la partnership tra Tudor e Ducati iniziata nel 2011. Disponibile in 3 diverse colorazioni, si caratterizza per un affascinate mix di acciaio spazzolato e ceramica.

TUDOR FASTRIDER CHRONOGRAPH YELLOW

In occasione di Baselworld, il Salone Mondiale dell’Orologeria e della Gioielleria tenutosi dal 19 al 26 marzo a Basilea, lo storico marchio di orologi Tudor ha presentato l’ultima versione del suo Fastrider, orologio ispirato al mondo Scrambler Ducati e che rafforza ulteriormente il legame tra la Casa di Borgo Panigale e Tudor sancito nel 2011.

Per il nuovo orologio Fastrider sono stati disegnati tre diversi quadranti che si ispirano a tre dei colori del nuovo Scrambler Ducati: ’62 Yellow e Rosso Ducati delle versioni Icon e Wild Green della versione Urban Enduro. Essenziali nel design, i quadranti risultano colorati e leggibili, portando alla linea Fastrider una ventata di nuova energia e versatilità.

Il principale punto di forza di questo orologio sono però i materiali con il quale è stato costruito. Così come l’alluminio del forcellone e l’acciaio del serbatoio a goccia e del telaio caratterizzano lo Scrambler unendosi a componenti di nuova generazione, allo stesso modo Tudor unisce materiali nobili come l’acciaio alla tecnicità del caucciù.

Il Fastrider è un cronografo a tutti gli effetti. Ha la cassa in acciaio spazzolato ed è impermeabile fino a 150 metri. Ospita un movimento meccanico a carica automatica con autonomia di circa 46 ore, dotato di datario con correzione rapida leggibile attraverso un’apertura a ore 4 e 30.

Come lo Scrambler, prende il meglio dal passato per reinterpretarlo in chiave moderna tanto che la collezione Tudor si basa su due fondamenti: tradizione e tecnologia. Tutti gli orologi che ne fanno parte, presentano una sottile alchimia tra riferimenti alla storia del Marchio e modernità, sapientemente dosati nei diversi modelli a seconda di quale dei due elementi debba predominare.

Per questo motivo Tudor Fastrider e Scrambler Ducati esaltano la contemporaneità esprimendo la pura essenza nei rispettivi due mondi. I poche parole, un matrimonio che “s’ha da fare”.

NO COMMENTS

Leave a Reply