Torino – Anche in novembre, come già a ottobre, Fiat Chrysler Automobiles è cresciuta più del mercato, con quasi 58.000 immatricolazioni (+3,6%) e quota (5,8%) in crescita di 0,1 punti percentuali rispetto allo stesso mese dell’anno scorso. Nel progressivo annuo, le registrazioni di Fca in Europa sono state quasi 712.000, il 3,2% in più nel confronto con l’anno scorso. La quota è stata del 5,9%, in calo di 0,2 punti percentuali.
Fiat Chrysler Automobiles è cresciuta a novembre in tutti i principali mercati europei: +6,1% in Italia, +0,8% in Germania, +2,1% in Francia, +6,8% nel Regno Unito e +16,5% in Spagna.

FIAT
Il marchio Fiat ha immatricolato a novembre quasi 43.000 vetture, in linea con il risultato di un anno fa, per una quota del 4,3% rispetto al 4,4 di novembre 2013. Nei primi undici mesi dell’anno il brand ha immatricolato quasi 547.000 vetture (il 2,3% in più rispetto allo stesso periodo del 2013) e la quota è stata del 4,6%, in calo di 0,1 punti percentuali.
Fiat ha chiuso novembre positivamente in Italia (+2,6%), in Spagna (+13,3%) e nel Regno Unito (+7%). Ancora una volta 500 e Panda hanno dominato le vendite del segmento A di cui insieme detengono il 28,4%. In particolare, a novembre in Italia Panda raggiunge una quota del 47,1% (+6,5 punti percentuali rispetto al 2013) con un aumento di immatricolazioni del 16,8% rispetto all’anno scorso.

LANCIA/CHRYSLER
A novembre Lancia/Chrysler ha immatricolato quasi 5.200 vetture, il 9,5% in meno rispetto all’anno scorso, e la quota è stata dello 0,5 rispetto allo 0,6% di un anno fa. Nei primi undici mesi del 2014 il brand ha immatricolato quasi 67.500 vetture, il 2,5% in meno rispetto all’anno scorso, per una quota stabile allo 0,6%. La Ypsilon ha aumentato le vendite del 2% a novembre e del 10,8% nel progressivo annuo.
In Francia Lancia/Chrysler ha migliorato le vendite del 37% nel progressivo annuo, con circa 5.800 vetture immatricolate e una quota dello 0,4%, in aumento di 0,1 punti rispetto allo stesso periodo del 2013. In Spagna le vetture immatricolate nel 2014 sono state circa 2.000 (il 33% in più rispetto al 2013) e la quota è dello 0,3%, in aumento di 0,1 punti rispetto all’anno scorso.

ALFA ROMEO
Le immatricolazioni di Alfa Romeo in Europa a novembre sono state quasi 4.300, in calo del 3,7% nel confronto con lo stesso mese di un anno fa, per una quota allo 0,4%, 0,1 punti percentuali in meno rispetto a novembre 2013.
Il marchio ha aumentato le immatricolazioni in Spagna (+40,5) con una crescita ben superiore rispetto a quella del mercato (+17,1) e in Svizzera (+27,3) in un mercato calato del 5%. Nel progressivo annuo, le Alfa Romeo immatricolate sono state quasi 55.000, l’8,7% in meno rispetto al 2013, per una quota di mercato stabile allo 0,5%.

JEEP
Continua inarrestabile la crescita di Jeep, che a novembre ha ottenuto il suo miglior risultato di sempre in Europa. Il brand ha immatricolato poco meno di 5.000 vetture, più del doppio (+110,6%) rispetto allo stesso mese dell’anno scorso, risultando di gran lunga la marca dalla miglior performance a novembre. La quota è stata dello 0,5% (era dello 0,2% un anno fa).
Jeep ha aumentato le vendite praticamente in tutti i mercati europei, per segnalare solo i principali: +245,5% in Italia, +52,1% in Germania, +309,5% in Francia, +45,2% nel Regno Unito, +43,1% in Spagna. Oltre alla Renegade che a pochi mesi dal lancio è già entrata tra le top ten del suo segmento, positivi risultati anche per la Cherokee e per la Grand Cherokee, che nel progressivo annuo si è confermata tra le più vendute del suo segmento aumentando le immatricolazioni del 27,95% rispetto all’anno scorso.

FERRARI E MASERATI
Ferrari e Maserati hanno immatricolato complessivamente a novembre 490 vetture e 7.747 nei primi undici mesi del 2014.