Dopo essere finita sotto la lente d’ingrandimento per possibili emissioni truccate, la divisione Usa di Fca ha ricevuto il certificato di conformità dalla Environmental Protection Agency (Epa) e un “conditional executive order” dall’Air Resources Board (Arb) della California che consentono la produzione e la vendita dei modelli Ram 1500 e Jeep Grand Cherokee model year 2017 con motore diesel 3.0 litri.

L’approvazione è il risultato di mesi di trattative al fine di risolvere le preoccupazioni dalle agenzie riguardo alle tecnologie di controllo delle emissioni utilizzate su precedenti versioni di questi modelli. Gli aggiornamenti per il 2017 comprendono la modifica delle calibrazioni del software di controllo delle emissioni, senza necessità di modifiche dell’hardware, ed Fca si attende che la modifica non abbia impatto sui consumi dichiarati o sulle prestazioni.

“Le approvazioni costituiscono un significativo passo avanti verso la soluzione delle questioni sollevate da Epa e Arb – ha commentato Sergio Marchionne, CEO di Fca ed Fca Usa -. Siamo grati alle agenzie per l’impegno che hanno profuso nel lavorare con noi per raggiungere questo importante traguardo. Siamo impazienti di costruire su questo progresso apportando gli opportuni aggiornamenti al software di controllo delle emissioni dei nostri modelli degli anni precedenti”.

Fca, infatti, intende ora ottenere l’autorizzazione ad utilizzare una versione del software modificato per aggiornare i sistemi di controllo dei model year 2014-2016 dei veicoli diesel Jeep Grand Cherokee e Ram 1500 oggetto della “notices of violation” emessa da Epa e Arb lo scorso gennaio.