Torino – Dopo l’aumento delle vendite in luglio (+3,2% con quasi 65mila immatricolazioni e quota al 6% rispetto al 6,1 di un anno fa) in agosto Fca ha registrato 35mila vetture, -2,7% rispetto allo stesso mese del 2013, con una quota del 5% rispetto al 5,2 di agosto dell’anno scorso. Nei primi otto mesi del 2014 le immatricolazioni di Fiat Chrysler Automobiles sono state così oltre 519mila, il 2,1% in più nel confronto con l’anno scorso, con una quota del 6%, in calo di 0,2 punti percentuali.
Nell’anno, il Gruppo è cresciuto in Germania (+3%), in Francia (+0,7%), nel Regno Unito (+16,3%) e soprattutto in Spagna, dove l’aumento delle vendite è stato del 40,9%.

FIAT
Ha registrato ad agosto quasi 27mila vetture, il 4,2% in meno rispetto al 2013, per una quota del 3,8% rispetto al 4,1% di un anno fa. A luglio le immatricolazioni del brand erano state oltre 50 mila (il 5,9% in più nel confronto con luglio 2013) per una quota del 4,7%.
Nel primi otto mesi del 2014, Fiat ha immatricolato quasi 402 mila vetture (il 2% in più rispetto allo stesso periodo del 2013) e la quota è stata del 4,7%, in leggero calo di 0,1 punti percentuali. In quasi tutti i principali mercati europei Fiat ha ottenuto risultati positivi.
Ancora una volta 500 e Panda si sono confermate le vetture più vendute del segmento A. In luglio le due vetture insieme hanno ottenuto una quota del 31,45%, mentre dopo i primi otto mesi dell’anno la quota è superiore al 29,2%. Decisamente positiva l’estate della 500L, la vettura più venduta del suo segmento con una quota del 22% a luglio e del 19,7 ad agosto, mentre dopo i primi otto mesi del 2014 la registrazioni sono state oltre 68 mila con una quota del 22,9%.

LANCIA/CHRYSLER
Ha immatricolato in agosto 2.900 vetture, in calo dell’8,9% rispetto ad agosto 2013, per una quota dello 0,4% rispetto allo 0,5 dell’anno precedente. A luglio le immatricolazioni del brand erano state più di 5.200, il 24,2% in meno nel confronto con luglio 2013 e la quota era stata dello 0,5%, 0,2 punti percentuali in meno in confronto allo stesso mese di un anno fa.
Nei primi otto mesi del 2014 il brand ha immatricolato 49 mila vetture, il 4,4% in meno rispetto al 2013, per una quota stabile allo 0,6%. Ypsilon, il modello di maggior volume del marchio, ad agosto ha aumentato le vendite del 7,9%, con una crescita nell’anno dell’8,9%. Nei primi otto mesi dell’anno, la city car di casa Lancia si conferma in Italia al secondo posto del segmento B.

ALFA ROMEO
Ha immatricolato 2.600 unità (-13,6%), mentre a luglio erano state 4.900 (-13,4%). Nei primi otto mesi dell’anno le Alfa registrate in Europa sono state oltre 40 mila (-10,1%) per una quota di mercato dello 0,5%, in calo di 0,1 punti percentuali rispetto allo stesso periodo del 2013.
Va comunque segnalato che il risultato ottenuto dal marchio nel periodo gennaio-agosto è positivo nel Regno Unito (+4,4%) e in Svizzera (+1,5%). Nei primi otto mesi dell’anno MiTo è in crescita dell’8,2% in Italia e Giulietta registra una crescita del 6,8% rispetto allo stesso periodo del 2013 nel Regno Unito ed è stabile in Germania e in Spagna.

JEEP
Ha immatricolato oltre 2.200 vetture in agosto (+45,2% i volumi) mentre a luglio le registrazioni erano state oltre 3 mila, in crescita del 48,1%. In entrambi i casi la quota è stata dello 0,3%, in aumento di 0,1 punti percentuali.
Nei primi otto mesi dell’anno Jeep ha immatricolato oltre 21.700 vetture, il 44,7% in più rispetto allo stesso periodo del 2013, per una quota dello 0,3% in crescita di 0,1 punti percentuali. È proseguito anche nei mesi estivi il positivo trend di vendite della Grand Cherokee, ammiraglia e modello di punta del brand, ormai stabilmente tra le auto più vendute del suo segmento. In agosto le vendite sono cresciute del 9,6% rispetto allo stesso mese del 2013, mentre nel progressivo annuo l’aumento è stato del 48,3%.

FERRARI/MASERATI
Hanno immatricolato complessivamente 964 vetture a luglio e 414 in agosto, per un totale di 5.981 nei primi otto mesi del 2014.