Ferrari, Mattiacci va Arriva…bene Maurizio

Ferrari, Mattiacci va Arriva…bene Maurizio

Abu Dhabi – Ieri era nel box della Rossa a parlare con Piero Ferrari. Oggi i rumors si sono concfretizzati in notizia.  Maurizio Arrivabene, vicepresidente della Philip Morris, è stato nominato nuovo direttore generale della cestione sportiva e team principal della Scuderia di Maranello. Marco Mattiacci arrivato in Ferrari il 14 aprile scorso in sostituzione del “dimissionato” Stefano Domenicali, ora all’Audi, lascia l’azienda.
Sergio Marchionne, a.d. di Fiat Chrysler Automobiles e presidente  della Ferrari ha spiegato: <<Abbiamo deciso di nominare Maurizio Arrivabene perché in questo momento storico della Scuderia e della F.1 abbiamo bisogno di una persona che conosca a fondo non solo la Ferrari ma anche i meccanismi di governance e i bisogni di questo sport. Maurizio ha un patrimonio di conoscenze unico perché da anni è stato veramente vicino alla Scuderia e, come membro della F1 Commission, ha ben chiaro le sfide che ci attendono. È stato una fonte costante di idee innovative volte al rinnovamento della Formula Uno. Estremamente importante è l’esperienza manageriale che ha maturato fino ad oggi in un mercato complesso e fortemente normato, un’esperienza che lo aiuterà a gestire e motivare la squadra. Sono felice di aver acquisito la sua leadership per le nostre attività sportive. Vogliamo anche ringraziare Marco Mattiacci per il suo contributo alla Ferrari negli ultimi 15 anni e gli auguriamo il meglio per le sue sfide future>>.
Arrivabene è entrato in Philip Morris nel 1997 dopo una carriera dedicata al marketing ed alle attività promozionali. In Philip Morris Arrivabene ha ricoperto diversi incarichi con crescenti responsabilità fino a diventare nel 2007 vice presidente di Marlboro Global Communication & Promotions per Philip Morris International e nel 2011 vice presidente consumer channel strategy and event marketing. Arrivabene durante gli anni in Philip Morris per motivi di sponsorizzazione ha sempre seguito in prima persona la partnership con la Ferrari sia a Maranello sia sui circuiti.
Ma alla Ferrari più che persone che la governino sui campi di gara e di piloti che guidano la monoposto, ora il quattro volte campione del mondo Sebastian Vettel e il campione del mondo Kimi Raikkonen, ultimo a portare a Maranello il titolo piloti nel 2007, c’è bisogna di una macchina competitiva. Ed è su questo fronte che Sergio Marchionne deve concentrare le sue attenzioni e il suo impegno.

NO COMMENTS

Leave a Reply