Fiat Chrysler Automobiles cresce in Europa, a marzo +15,7%

Per la terza volta consecutiva Fca cresce in Europa più del mercato. A marzo ha registrato quasi 98.000 vetture, il 15,7% in più rispetto all’anno scorso. Continua l’exploit di Jeep, al 17° mese consecutivo di crescita.

570_10_Fiat500XCross

Fiat Chrysler Automobiles ancora una volta ha ottenuto un risultato migliore rispetto a quello del mercato: con 97.800 immatricolazioni, a marzo ha aumentato le vendite del 15,7%. La quota è stata del 5,9% (era il 5,7% a marzo 2014).

Sensibili crescite per Fca sono state registrate in tutti i principali mercati: Spagna +57,1%, Italia +17,1%, Francia +11,7% e Germania +25,2%.

Guardando i numeri dei singoli brand, per Fiat sono state quasi 75.000 le immatricolazioni in Europa a marzo, in aumento del 13,7%. Fiat ha migliorato sensibilmente le proprie performance in Germania (+20,4%), Italia (+15,9%), Francia (+13,9%) e soprattutto Spagna (76,1%).
A trainare le vendite, come sempre, sono state le ottime performance della famiglia 500.

Lancia/Chrysler a marzo ha immatricolato quasi 6.300 vetture, le stesse ottenute da Alfa Romeo. A continuare il proprio exploit anche a marzo è Jeep, al 17° mese consecutivo di crescita: le immatricolazioni sono state oltre 9.250, con una crescita (la migliore di sempre) pari al 213,7%.

Jeep cresce in tutti i principali mercati europei con valori super: +249,3% in Italia, +113,2% in Germania, +860,2% in Francia, +396,6% nel Regno Unito, +260,4% in Spagna.
A trainare le vendite la Renegade, che con più di 5.500 immatricolazioni a marzo è ormai stabilmente nella Top Ten del suo segmento.

I marchi di lusso e sportivi Ferrari e Maserati hanno immatricolato complessivamente 1.096 vetture a marzo e 2.204 nel primo trimestre dell’anno.