L’Ovale Blu sta testando una tecnologia che utilizza le informazioni sui tempi del semaforo per indicare a chi guida la velocità da mantenere per riuscire a incontrare sempre il semaforo verde. Allo studio anche una nuova tecnologia per evitare gli incidenti.

Immaginate di non incontrare mai un semaforo rosso sul vostro percorso. Con l’avvento delle auto a guida autonoma e connesse – connesse fra loro e con le infrastrutture come i semafori – in un futuro non troppo lontano sarà davvero possibile attraversare la città sfruttando una “onda verde”.

Ford è una delle Case automobilistiche che sta sviluppando una tecnologia in tal senso. Si chiama Green Light Optimal Speed Advisory e utilizza le informazioni sui tempi del semaforo ottenute da un’unità di raccolta dati posta a bordo strada per indicare a chi guida la velocità da mantenere per riuscire a incontrare sempre il semaforo verde.

Ecco il video dimostrativo ufficiale pubblicato da Ford sul proprio canale YouTube.

All’interno del progetto, che nel Regno Unito sta prendendo forma sotto il nome di Autodrive, Ford sta inoltre testando un innovativo sistema informativo che ha lo scopo di aggiornare tempestivamente l’automobilista in caso di arresto improvviso di un veicolo che precede, anche se non visibile.

I 16 partner del progetto hanno finanziato oltre 20 milioni di euro per il piano di sviluppo e sperimentazione che studia le possibilità di connessione tra veicoli e tra veicoli e infrastrutture.

EMERGENCY ELECTRONIC BRAKE LIGHTS
A bordo di una Mondeo Hybrid, l’Ovale Blu sta sviluppando la tecnologia Emergency Electronic Brake Lights, un innovativo sistema informativo per aggiornare tempestivamente l’automobilista in caso di arresto improvviso di un veicolo che precede, anche se non visibile, e di frenare in caso di incidente fino a una distanza di 500 metri.

smart_electronic_emergency_brakelight

Nei prossimi 2 anni, inoltre, con test sia su strade pubbliche che su circuiti chiusi a Milton Keynes e a Coventry verranno sperimentate tecnologie che avvertono il conducente nel caso in cui un altro veicolo stia bloccando l’incrocio verso il quale ci si sta dirigendo, quando l’ambulanza, l’auto della polizia o un camion dei pompieri si avvicinano e all’avvicinarsi di veicoli con la precedenza che marciano a ridosso degli incroci senza segnali stradali o semafori.

NO COMMENTS

Leave a Reply