Colonia – Starnutire alla guida è una delle potenziali cause di incidenti, a causa del naturale riflesso che porta a chiudere gli occhi per alcuni istanti, durante i quali un’auto che viaggia a 95 km/h può percorrere fino a 20 metri. Il rischio si moltiplica ulteriormente quando il guidatore soffre di crisi allergiche, che spesso si protraggono per diversi minuti durante i quali si starnutisce a ripetizione. Ford ha introdotto a bordo della nuova Mondeo un nuovo sistema best in class di filtraggio dell’aria, che blocca il 99% dei pollini ed è efficace anche nell’impedire di entrare nell’abitacolo alla quasi totalità dei gas inquinanti, ai cattivi odori e alle particelle di diossido di azoto, uno degli elementi che possono innescare crisi d’asma.
<<La capacità di mantenere salubre l’ambiente è uno degli elementi che spesso i clienti non prendono in considerazione nella scelta di un’auto, almeno non quanto l’estetica o il comportamento su strada, ma è un elemento fondamentale dell’esperienza a bordo, che grazie a questo sistema raggiunge nuovi livelliha dichiarato Volker Scheer, esperto salute e ambiente di Ford EuropaIl nuovo filtro è del 50% più efficiente, rispetto alla generazione precedente, nel bloccare particelle ultra-sottili, il cui spessore è circa un millesimo di quello di un capello>>.
Il nuovo sistema, sviluppato dai ricercatori Ford del centro di ricerca di Aachen, in Germania, si avvale di speciali carboni attivi, simili a quelli utilizzati per i respiratori, le maschere antigas e le tute spaziali, e si avvale di filtri dalla superficie più ampia. Un sensore di qualità dell’aria, inoltre, analizza in tempo reale i livelli di inquinamento esterno e attiva il filtraggio avanzato dell’aria, arrivando a bloccare automaticamente l’afflusso dell’aria, attivando il ricircolo di quella interna, se l’inquinamento esterno raggiunge soglie troppo elevate.
<<Il team ha guidato i prototipi in aree molto congestionate e inquinate come i tunnel e il traffico cittadino, nonché in luoghi ad alta concentrazione di pollini, come la campagna e le strade che attraversano i prati in fioreha aggiunto ScheerIl risultato è una qualità dell’aria a bordo che in precedenza era un’esclusiva delle auto di superlusso. Il sistema è anche molto più longevo rispetto alla versione precedente, e i filtri hanno una durata doppia rispetto alla generazione passata, con intervalli di manutenzione di 2 anni o 30.000 chilometri>>.
La tecnologia beneficerà in particolar modo chi soffre di rinite allergica, una patologia che oggi coinvolge più di un quarto dei cittadini europei. Secondo uno studio condotto dall’Università di Vienna, un attacco di rinite allergica è mediamente paragonabile alla guida in leggero stato di ebbrezza, con una presenza di alcool nel sangue dello 0,04%, un livello vicino ai limiti di legge di molti Paesi europei. Chi ne soffre è esposto a un rischio di incidenti del 33% superiore.
<<Il cambiamento climatico e la crescita dei livelli di inquinamento hanno incrementato la durata della stagione dei pollini, che oggi può estendersi da gennaio fino a ottobreha dichiarato Uwe Berger, dell’unità di ricerca sull’aerobiologia e i pollini dell’Università di Vienna che coordina il sito www.polleninfo.org, sul quale è possibile verificare in tempo reale i livelli di diffusione dei pollini in Europa – Ridurre l’esposizione ai pollini apporta inequivocabili vantaggi sia dal punto di vista della salute che della sicurezza>>.
La nuova Ford Mondeo sarà in vendita a inizio dell’anno prossimo e sarà un concentrato di tecnologie innovative, come la frenata automatica con assistenza pre-collisione e riconoscimento dei pedoni (Pre-Collision Assist with Pedestrian Detection). Il nuovo sistema di filtraggio dell’aria sarà disponibile anche su ulteriori modelli Ford come la prossima generazione di S-Max, l’elegante e dinamico Sport Activity Vehicle da 7 posti.

9613_FORDMONDEO3FILEminimizer