La Fia ha ufficializzato la entry list ufficiale dei 20 debuttanti che prenderanno parte al primo rookie test della storia della Formula E, che si terrà a Marrakech il 14 gennaio, subito dopo l’ePrix della capitale marocchina. Confermata l’indiscrezione lanciata qualche settimana fa, ovvero la presenza del terzo pilota della Ferrari Antonio Giovinazzi.

Il 24enne pugliese avrà la possibilità di provare una delle monoposto più competitive, quella della DS Virgin che ha vinto l’ePrix inaugurale di Hong Kong con Sam Bird. Giovinazzi sarà affiancato dal giovane talento svedese Joel Eriksson, che arriva da due ottime stagioni in Formula 3 con Motopark e che quest’anno farà il suo debutto nel DTM.

La grande sorpresa è il secondo nome scelto da Venturi dopo quello del giovane marocchino Michael Benyahia. Si tratta dell’esperto pilota della Mercedes DTM Gary Paffett, che conferma l’interesse della Casa di Stoccarda di formare diversi piloti prima del suo ingresso nella serie “full electric” a fine 2018.

Confermata anche l’altra indiscrezione relativa al secondo rookie scelto da Renault e.dams per affiancare il pilota Nissan Mitsunori Takaboshi, ovvero il thailandese Alexander Albon, pilota ART Grand Prix impegnato nel campionato di Formula 2. Infine, il team NIO manderà in pista il britannico Harry Tincknell, 26enne pilota Ford nella categoria GTE Pro del WEC, e Alexandre Imperatori, 30enne svizzero impegnato recentemente con i Prototipi.

Line-up Marrakech Rookie Test

  • Renault e.dams: Mitsunori Takaboshi, Alexander Albon
  • Audi Abt Sport: Nyck de Vries, Nico Muller
  • Mahindra: Dani Juncadella, Sam Dejonghe
  • DS Virgin: Joel Eriksson, Antonio Giovinazzi
  • Techeetah: Frederic Makowiecki, James Rossiter
  • NIO: Harry Tincknell, Alexandre Imperatori
  • Andretti: Bruno Spengler, Colton Herta
  • Dragon Racing: Maximilian Gunther, Andrea Caldarelli
  • Venturi: Michael Benyahia, Gary Paffett
  • Jaguar: Paul di Resta, Pietro Fittipaldi